Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
15 giorni fa
By motogp.com

Viñales 101 giri all’attivo ed è il più veloce nel test

I piloti del MotoGP™, tranne Quartararo e Bradl, sono tornati in pista, a Jerez, per affrontare una giornata cruciale

All’indomani del Gran Premio Red Bull de España, Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) ha completato l’equivalente di quattro la vista nel giorno dedicato al Test Ufficiale per tutti i protagonisti della classe regina. Lo spagnolo ha stabilito un crono da 1:36.879, quasi tre decimi più veloce di quanto non sia stato in qualifica terminando la giornata con 0.034 secondi di vantaggio su Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) e 0.431 su Joan Mir (Team Suzuki Ecstar).

È stato invece costretto a rinunciare all’evento Fabio Quartararo in seguito ai problemi di sindrome compartimentale con cui ha lottato in gara. Il francese, scattato dalla pole position è arrivato poi 13° al traguardo, quindi questo lunedì è volato in Francia per sottoporsi ad ulteriori controlli in vista della sua gara di casa a Le Mans tra un paio di fine settimana.

Il vincitore della gara, Jack Miller (Ducati Lenovo Team) è tornato subito al lavoro e, insieme al compagno di squadra, Francesco Bagnaia, secondo al traguardo in Andalusia, hanno completato un totale combinato di 84 giri.

La giornata di Rins si è conclusa all’ora di pranzo, quando lo spagnolo aveva già 59 giri all’attivo. La stella Suzuki ha detto di aver testato il motore 2022, proprio come Mir e il collaudatore Sylvain Guintoli durante i test in Qatar, e che lui insieme alla squadra è riuscito a trovare alcuni miglioramenti nel ritmo. Il catalano non ha nascosto il dolore alla spalla destra, quella che si è fratturato e slogato all’inizio della stagione 2020, un dolore che si è ripresentato dopo la caduta fatta nella FP4 e farà dei controlli per arrivare al massimo della forma al prossimo appuntamento. Il suo miglior tempo nel test è stato un paio di decimi più veloce rispetto a quello ottenuto in qualifica.

Rins, il test a Jerez è compromesso dal problema alla spalla

Anche la giornata di Marc Marquez (Repsol Honda Team) è finita presto, l’otto volte campione del mondo ha fatto solo sette giri essendo ancora dolorante dopo la caduta avvenuta nella FP3 alla curva 7. Il torcicollo gli sta causando alcuni problemi ma lo spagnolo ha comunque affrontato dei giri col telaio HRC 2020 e 2021.

Dopo la gara di ieri, Marc Marquez ha ammesso che la Honda non è “Nella situazione migliore” e non ha ancora il suo equilibrio o il suo set up ideale. Il compagno di squadra Pol Espargaro è rimasto deluso dai “Diversi pacchetti” utilizzati dalla Honda durante il GP di Spagna, quindi è stato un giorno cruciale per il #44 che ha completato un giorno intero di lavoro sulla sua RC213V nonostante un incidente ad inizio giornata alla curva 1.

Con 89 giri all’attivo, Pol Espargaro è stato il sesto più veloce nella classifica dei tempi e il secondo pilota più attivo in pista. Il suo miglior giro da 1:37.506 è un pizzico inferiore rispetto a quanto fatto nella Q1 sabato scorso. Ogni millimetro degli 89 giri percorsi è stato incredibilmente importante per Espargaro e per HRC nel tentativo di trovare miglioramenti per il resto della stagione, con tutti e quattro i loro piloti che sfoggiano carenature oscurate in una fase.

Il reporter della pitlane MotoGP™ Simon Crafar stava tenendo d'occhio l'azione e ha riferito che entrambi i piloti Red Bull KTM Factory Racing, Brad Binder e Miguel Oliveira, avevano un telaio diverso ciascuno da provare. Danilo Petrucci nei ranghi Tech3 KTM Factory Racing è stato visto sfoggiare una zona serbatoio/sella diversa, l'italiano sembra aver provato un po' di ergonomia per migliorare il suo feeling sulla RC16.

Questo è tutto da Jerez. La prossima volta che vedremo i piloti della MotoGP™ in pista sarà a Le Mans per le FP1, dove potremo vedere se qualcuno ha fatto passi avanti dopo una giornata di test intensa.

La top 10 del Test a Jerez:

1. Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) - 1:36.879
2. Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) + 0.034
3. Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) + 0,431
4. Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu) + 0,469
5. Johann Zarco (Pramac Racing) + 0,556
6. Pol Espargaro (Repsol Honda Team) + 0,627
7. Miguel Oliveira (Red Bull KTM Factory Racing) + 0,629
8. Luca Marini (SKY VR46 Avintia) + 0,680
9. Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) + 0,748
10. Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team) + 0,811

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!

Consigliati