Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
7 giorni fa
By motogp.com

El Diablo, dalla sala operatoria alla pole position

Quartararo firma il miglior tempo nella Q2 casalinga seguito da Viñales e Miller. Quarto Morbidelli, Marquez sogna la pole ma chiude sesto

Che qualifica! Il sabato dello SHARK Grand Prix de France offre uno spettacolo incredibile. Ad assicurarsi il miglior tempo è il padrone di casa Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP) affiancato dal compagno di squadra Maverick Viñales e, insieme, sono il primo duo Yamaha dal GP d’Italia, al Mugello, del 2017. Il francese si è assicurato la pole con un tempo da 1:32.600, appena 0.081 millesimi di secondo più veloce del catalano. Per El Diablo questa qualifica ha un sapore speciale, non solo perché la centra al suo GP di casa, ma perché è un’iniezione di fiducia dopo l’operazione alla sindrome compartimentale a cui si è sottoposto pochi giorni fa.

A rendere la giornata di Yamaha ancora più soddisfacente ci pensano Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT), che manca la prima fila a vantaggio di Jack Miller (Ducati Lenovo Team), e Valentino Rossi (Petronas Yamaha SRT) che nonostante un’uscita di pista nei passaggi iniziali del turno a causa di una gomma slick, si assicura il nono tempo.​

Come hanno vissuto i protagonisti la qualifica a Le Mans?

L’australiano vuole riscattare la gara dello scorso anno a Le Mans con un buon risultato e partendo dalla prima fila può sognare in grande. È invece più complicato il sabato di Francesco Bagnaia, 16° in qualifica, e la gara per l’attuale leader del campionato avrà una parola chiave: rimonta.

Dopo aver dominato la FP3 e riconfermando la propria competitività nella FP4, Marc Marquez (Repsol Honda Team) inizia la qualifica prendendo d’assalto la classifica dei tempi fino a tre minuti dalla fine, fino a poco prima della caduta di Miguel Oliveira (Red Bull KTM Factory Racing) che vede svanire ogni sua possibilità di assicurarsi una delle prime posizioni al via.

1

Il giro che vale la pole dello SHARK Grand Prix de France

Assente dalla prima casella dello schieramento dal Gran Premio del Giappone del 2019, l’otto volte campione del mondo si è aggrappato al cronometro ma il suo tempo è stato migliorato da cinque piloti. A turno concluso, il suo compagno di squadra, Pol Espargaro, è caduto.

Viñales è stato il primo ad abbassare il tempo del pilota di Cervera seguito poi da Miller e Morbidelli, anche Johann Zarco (Pramac Racing) ha limato via decimi dal tempo di Marquez per assicurarsi il quinto tempo con un salvataggio da manuale. Ma, alla fine, è Quartararo a centrare il colpo grosso.

Le Mans, un premio per aver accolto il MotoGP™ nel 2020

Sono rimasti bloccati in Q1 i due piloti del Team Suzuki Ecstar, Joan Mir e Alex Rins, pur avendo dominato la prima parte della sessione, terminano la qualifica col 14° e col 15° tempo. Danilo Petrucci (Tech3 KTM Factory Racing) ha provato a sfruttare al massimo le condizioni della pista a suo vantaggio ma scatterà dal 17° posto, un piazzamento che ha buone possibilità di migliorare visto che adora questo circuito e se dovesse piovere potrebbe fare la differenza.

I giochi sono fatti, non ci resta che assistere all’evento più atteso del fine settimana: la gara dello SHARK Grand Prix de France. Il semaforo si spegnerà alle 14:00 non perderti nemmeno un istante della sfida francese. Le condizioni metereologiche giocheranno, ancora una volta, un ruolo chiave. Pioverà? Quali piloti sono più fiduciosi sul bagnato? Scoprilo insieme a noi!

I primi 12 qualificati:

1. Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP) – 1:32.600
2. Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) + 0.081
3. Jack Miller (Ducati Lenovo Team) + 0.104
4. Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) + 0.166
5. Johann Zarco (Pramac Racing) + 0.277
6. Marc Marquez (Repsol Honda Team) + 0.437
7. Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu) + 0.520
8. Pol Espargaro (Repsol Honda Team) + 0.550
9. Valentino Rossi (Petronas Yamaha SRT) + 0.791
10. Miguel Oliveira (Red Bull KTM Factory Racing) + 1.276
11. Lorenzo Savadori (Aprilia Racing Team Gresini) + 1.658
12. Luca Marini (SKY VR46 Avintia) + 1.665