Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
23 ore fa
By motogp.com

Tutti lo vogliono ma KTM lo sigilla

Pit Beirer svela i retroscena della promozione di Raul Fernandez in MotoGP™ dal 2022

È la notizia del sabato al Red Bull Ring: Raul Fernandez (Red Bull KTM Ajo) sarà in classe regina a partire dal 2022. Lo spagnolo si è distinto in Moto2™ già dalla sua stagione da rookie dov’è attualmente al secondo posto in campionato, alle spalle del suo compagno di squadra Remy Gardner. Non è una sorpresa sapere che si prepara a fare il salto in classe regina la prossima stagione ma le circostanze e i tempi dell'annuncio hanno certamente colto molti di sorpresa.

Pit Beirer, direttore Motorsports di KTM, spiega a motogp.com di essersi arrabbiato per i tentativi fatti da altri costruttori impegnati ad accaparrarsi la giovane stella spagnola e questa situazione ha giocato un ruolo chiave nell'accelerare i tempi e il tipo di accordo: "Sono molto felice che lo vedremo con noi in MotoGP™ ma le cose sono state un po' più frenetiche del previsto" ha esordito il direttore.

KTM tiene stretto Raul Fernandez e sarà col Tech3 nel 2022

"In realtà mi sono un po' arrabbiato scoprendo che altri costruttori stavano parlando con Raul, facendogli pressione, non ne sono stato contento perché lui era abbastanza felice di rimanere in Moto2™. Questo era il suo desiderio, non lo stavamo spingendo in nessuna direzione. Se avesse voluto andare in MotoGP™, naturalmente, avrebbe avuto la possibilità di farlo con noi, quindi è per questo che ho voluto fare tutto rapidamente ieri".

"Non era davvero il piano (annunciarlo in modo così rapido nde), ma penso che dovessimo preparare tutto. Era questione di fare altri due o tre colloqui più brevi, ma poi ho voluto essere davvero veloce per togliere questa pressione da Raul perché ho visto che continuava ad essere avvicinato e penso che abbiamo bisogno di restare concentrato perché al momento ha ancora bisogno di pensare a quello che sta facendo in Moto2™ e non è un bene per lui essere distratto su più fronti".

Alla fine, e nonostante il modo in cui si è svolto l'annuncio, Beirer è lieto di aver assicurato il futuro di uno dei più brillanti talenti della MotoGP™ tenendolo fuori dalle mani dei suoi rivali.

"Voglio ringraziare lui e la sua famiglia. Abbiamo trovato una soluzione davvero buona e veloce per poterlo annunciare inaspettatamente, anche per il nostro stesso dipartimento di PR!"

Consigliati