Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
2 giorni fa
By motogp.com

Il 2021 è stellare ma il meglio deve ancora venire

Binder è il settimo vincitore in 11 Gran Premi, la prima parte del Campionato ci ha regalato tante emozioni ma la strada è ancora lunga

Nessuno poteva prevedere quello che è successo negli ultimi quattro giri del Motorrad Grand Prix von Österreich. Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing), con le gomme slick, ha deciso di cogliere la sfida affrontando la pioggia per vincere la seconda gara MotoGP™.

La scommessa di Binder di restare in pista mentre i suoi rivali: Marc Marquez (Repsol Honda Team), Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team), Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP), Jorge Martin (Pramac Racing) e Joan Mir (Team Suzuki Ecstar), si sono fiondati in pit-lane per terminare la gara con le moto da bagnato, ci ha permesso di avere il settimo vincitore diverso in appena 11 gare.

Questo risultato arriva appena una settimana dopo aver visto cinque costruttori nella top 5 per la prima volta dal GP di Brno del 2008. Sì, le fasi finali del GP d'Austria sono state senza precedenti e abbiamo avuto in bagarre anche protagonisti del calibro di Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini), Iker Lecuona (Tech3 KTM Factory Racing), Luca Marini (SKY Avintia VR46), Valentino Rossi (Petronas Yamaha SRT) e Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu).

Il livello di competitività dei costruttori in MotoGP™ è ai massimi livelli e questo rende ogni appuntamento imprevedibile perché tutte le case impegnate nel Campionato hanno il potenziale per vincere. Yamaha, Ducati, KTM, Suzuki e Honda hanno uno storico di successi noto e la nuova RS-GP di Aprilia si sta avvicinando sempre di più al podio. Questo, unito al talento di ogni singolo pilota impegnato sulla griglia di partenza, fa sì che ad ogni Gran Premio ci sia la possibilità di aspirare alla vittoria. Ecco perché sono i migliori piloti del mondo. Attualmente, 12 dei piloti a tempo pieno hanno vinto una gara in classe regina, 12 di loro hanno vinto un titolo mondiale, come dimostra il podio del GP d'Austria 2021, composto da Binder (Moto3™ nel 2016), Bagnaia (Moto2™ nel 2018)e Martin (Moto3™ nel 2018).

Abbiamo avuto sette vincitori finora e Pecco è candidato ad essere il prossimo. Così come il campione del mondo in carica Mir che quest’anno non è ancora salito sul gradino più alto del podio. Nel 2016 abbiamo visto nove diversi piloti vincere una gara, il record di tutti i tempi in una singola stagione e nel 2021 questo primato potrebbe essere battuto. Finora, Binder si unisce a Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP), Quartararo, Jack Miller (Ducati Lenovo Team), Miguel Oliveira (Red Bull KTM Factory Racing), Marc Marquez e Martin tutti vincitori di almeno una gara quest’anno.

Oltre ai sette vincitori, abbiamo visto 11 piloti salire sul podio come Bagnaia, Mir, Johann Zarco (Pramac Racing) e Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) e i primi tre di questa lista sono in lizza per il titolo. In questo caso, il record assoluto risale al 1976 quando ci furono ben 17 piloti diversi al parco chiuso nel corso della stagione.

Chi sarà il prossimo vincitore di un Gran Premio? Bagnaia e Mir sono in cima alla lista, ma non è da sottovalutare Zarco consistente e determinato come non mai.

È difficile vincere una gara MotoGP™ ma i piloti più veloce del mondo sono pronti a sfidarsi! Il prossimo appuntamento è a Silverstone e l’ultima volta che si è corso sulla pista britannica a vincere è stato Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) a trionfare e la sua attuale sete di risultati è irrefrenabile. Lo spagnolo riscatterà la sua stagione? Scoprilo insieme a noi!

Consigliati