Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
23 giorni fa
By motogp.com

Alla carica! Bagnaia e Mir vogliono battere Quartararo

La lotta per il titolo entra nel vivo mentre la pista di Silverstone si prepara ad accogliere una folla di tifosi e tanta adrenalina

Le MotoGP™️ sono pronte a partire per sfrecciare sul classico circuito di Silverstone per la prima volta dall'agosto 2019. Prima però, come di consueto, Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP) ha partecipato alla conferenza stampa pre-evento del Monster Energy British Grand Prix insieme a Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team), il campione del mondo in carica Joan Mir (Team Suzuki Ecstar), Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing), Jorge Martin (Pramac Racing), Cal Crutchlow (Monster Energy Yamaha MotoGP) e Jake Dixon (Petronas Yamaha SRT) pronto all’esordio in classe regina.

Battere Quartararo è l’obiettivo di Bagnaia e Mir a Silverstone

Pecco e lo spagnolo arrivano in Gran Bretagna con 134 punti ciascuno, 47 in meno rispetto a Quartararo. Dopo le sorprese viste al GP d'Austria, i due inseguitori al titolo sperano di ridurre ancora il distacco da El Diablo. Tuttavia, non sarà facile su una pista che, dati alla mano, è perfetta per la Yamaha.

British Grand Prix: La conferenza stampa

Bagnaia: "Sono davvero fiducioso su questa pista, è una delle mie preferite. Mi piace molto il layout e la nostra moto si potrebbe adattare bene, forse non come una Yamaha ma cercheremo di essere abbastanza veloci per stare con Fabio perché abbiamo bisogno di recuperare più punti".

Mir: "La moto può adattarsi bene a questa pista, sarà importante essere in lotta con i migliori. Darò il mio meglio. Sarà difficile perché è la prima volta che vengo qui dopo tanto tempo e sarà importante essere forti fin da subito, dalle FP1 e FP2, per trovare il giusto feeling, le traiettorie".

Quartararo: "Questa è una delle mie piste preferite con la MotoGP. La Yamaha si adatta molto bene al circuito e si tratta di uscire domani mattina, divertirsi subito e fare un buon tempo. Spero che il meteo ci assista".

Il GP della Gran Bretagna non pone limiti

I tifosi britannici hanno acquistato tutti i biglietti disponibili e per questo fine settimana riempiranno le tribune della pista per celebrare i propri eroi locali.

Crutchlow può facilitare a Yamaha la sua corsa al titolo?

Crutchlow: "Sì, è fantastico, venire a Silverstone. Non avrei mai immaginato che avrei corso di nuovo un GP della Gran Bretagna dopo il mio ritiro. Aver perso questo evento l'anno scorso è stato deludente ma tornare qui col Monster Energy Yamaha è un privilegio".

Dixon: "Sì, è ovviamente fantastico e ringrazio Petronas per avermi dato l'opportunità di guidare una MotoGP™ ed è speciale che avvenga in casa mia. Se qualcuno potesse fare il suo debutto penso che lo vorrebbe fare in occasione del proprio GP quindi sì, non vedo l'ora. Non vedo l'ora, sarà sicuramente un'enorme curva di apprendimento, ma sono pronto ad affrontarla e vedere cosa possiamo fare".

Mir, Binder e Martin: La prima volta con una MotoGP™️ a Silverstone

Il campione in carica, per quanto possa sembrare strano, non ha mai corso con la sua GSX-RR a Silverstone. Lo spagnolo era assente per infortunio al GP della Gran Bretagna del 2019 e con l’assenza della tappa inglese a causa della pandemia nel 2020, il #36 si unisce a Binder e Martin nell'affrontare questo layout per la prima volta con una MotoGP™️. Nervosi? Assolutamente no.

Mir sarà rookie a Silverstone: "Non sono nervoso"

Mir: "Non guido qui dal 2018 e sicuramente saranno un po' difficili i primi giri. Ma se hai un buon feeling tutto è possibile. Abbiamo fatto un sacco di gare quest'anno e penso di essere in forma e sarò in grado di adattarmi rapidamente su questa pista perché è abbastanza lunga e larga".

Binder: "Siamo già stati tutti qui qualche volta. È sempre un po' una sfida affrontare una pista con la MotoGP™, non importa quante volte guardi i dati, la trovo sempre completamente diversa da come me la ricordo. L’obiettivo per me è sentirmi a mio agio fin da subito e non partire troppo indietro come ho fatto molte volte quando ho corso su un circuito per la prima volta. È una pista speciale, l'ultima volta che sono stato qui mi è piaciuta molto e non vedo l'ora di guidare la moto grande qui di sicuro".

Fotofinish! Silverstone ospiterà un altro finale epico?

Martin: "Sarei più fiducioso se la gara fosse di nuovo in Austria ma sono concentrato per partire da zero. Non so come sarà, quindi cercherò solo di trovare un buon feeling con la moto. Darò il mio 100% come sempre, non sarà facile ma farò del mio meglio".

 

Assicurati di sintonizzarti sulle FP1 della MotoGP™️ alle 09:00 ora locale (GMT+1) di venerdì mattina!