Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
15 giorni fa
By motogp.com

L’attesa è finita! Pol porta la Honda in pole

Un finale di sessione caotico, vede lo spagnolo assicurarsi il miglior tempo della Q2 seguito in prima fila da Bagnaia e Quartararo

Un finale di Q2 rocambolesco per la MotoGP™ al Monster Energy British Grand Prix. Abbiamo visto Pol Espargaro conquistare la prima pole position col Repsol Honda Team ed è il primo pilota della casa alata ad ottenere il miglior tempo assoluto di una qualifica in questa stagione. Il tempo da 1:58.889 permette allo spagnolo di battere Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team) per 22 millesimi di secondo mentre il leader del campionato del mondo, Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP), ha il terzo tempo dopo che è stato annullato un giro a Jorge Martin (Pramac Racing), una tornata che ha causato molta confusione dopo la bandiera a scacchi.

Zarco e Rins risalgono dalla Q1

La prima sessione di qualifiche ha visto le speranze di Johann Zarco (Pramac Racing) e del vincitore del GP di Gran Bretagna 2019, Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) aumentare dopo aver superato la prova della Q1. Enea Bastianini (Avintia Esponsorama) ha visto sfumare questa possibilità mentre deteneva il miglior tempo provvisorio della sessione ma, a causa di una caduta tardiva, partirà 13°.

"Significa più di una vittoria" - Voce alla top 3 della Q2

Un risultato da sogno e una sorpresa in Q2

Il campione del mondo in carica Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) imposta il primo giro della Q2 ma Quartararo scende subito sotto il muro del 1:58, battendo il maiorchino. Bagnaia si è preso la seconda posizione davanti al compagno di squadra Jack Miller (Ducati Lenovo Team) prima che Pol Espargaro portasse la sua Honda nella prima fila provvisoria. Martin ha occupato brevemente il secondo posto venendo scavalcato da Bagnaia.

Pol Espargaro si porta in testa alla classifica provvisoria dei tempi con un crono di tutto rispetto. Martin, improvvisamente, guadagna più di un secondo nel secondo settore e passa in pole position con un vantaggio complessivo di otto decimi. Una situazione che è risultata subito anomala.

Perché a Martin è sfuggita la pole position a Silverstone?

Nel frattempo, Pecco ha migliorato il tempo di Quartararo che è sceso al quarto posto senza riuscire a migliorare. Alla fine della sessione si cercava di capire come avesse fatto Martin a guadagnare tanto tempo. I replay hanno mostrato che lo spagnolo ha tagliato la chicane Vale e, naturalmente, il suo giro è stato cancellato. Una volta aggiornate le classifiche era ormai chiaro: la pole postion è di Pol Espargaro. La situazione di Martin ha visto Pecco e Quartararo passare al secondo e al terzo posto mentre il rookie del Pramac Racing è quarto.

Tutti i risultati della Q2

Martin aprirà la seconda fila davanti a Marc Marquez (Repsol Honda Team) dimostrando come la Honda sia particolarmente forte a Silverstone. Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) completa una linea tutta spagnola.

Miller non è stato in grado di migliorare quanto avrebbe voluto e deve accontentarsi del settimo tempo, appena davanti a Valentino Rossi (Petronas Yamaha SRT). Il Dottore scatterà dall’ottava casella, un risultato che conferma la bontà del lavoro impostata già dal venerdì. Nono tempo per Zarco che precede il duo del Team Suzuki Ecstar, Rins e Mir. Il vincitore del GP d'Austria, Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing) spera di vivere un’altra domenica da sogno partendo dalla 12° posizione.

Le tribune di Silverstone sono gremite di tifosi che attendono lo spettacolo che i piloti della MotoGP™ metteranno in scena domenica. Ricorda, la gara della classe regina inizia alle 13:00 ora locale (GMT+1) quando in Italia saranno le 14:00.

I primi 12 qualificati:

1. Pol Espargaro (Repsol Honda Team) – 1:58.889
2. Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team) + 0.022
3. Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP) + 0.036
4. Jorge Martin (Pramac Racing) + 0.185
5. Marc Marquez (Repsol Honda Team) + 0.197
6. Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) + 0.384
7. Jack Miller (Ducati Lenovo Team) + 0.479
8. Valentino Rossi (Petronas Yamaha SRT) + 0.642
9. Johann Zarco (Pramac Racing) + 0.690
10. Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) + 0.750
11. Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) + 0.874
12. Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing) + 1.088