Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
7 giorni fa
By motogp.com

Bastianini riapre la lotta per il titolo di Rookie dell’anno

Col primo podio in MotoGP™️ il romagnolo si porta a meno 10 punti dal leader di questa classifica, Jorge Martin, quando mancano quattro GP

Enea Bastianini (Avintia Esponsorama) sta facendo notizia nel Campionato del Mondo MotoGP™️ dopo lo strepitoso podio conquistato al Misano World Circuit Marco Simoncelli. Dopo aver primeggiato al MotorLand Aragón con un interessante piazzamento in top 6 - il suo miglior risultato fino a quel punto della stagione – La Bestia ha fatto un ulteriore passo avanti a Misano assaporando il suo primo podio in classe regina. 

I progressi spettacolari di Enea negli ultimi round gli hanno permesso di mettere pressione a Jorge Martin (Pramac Racing) nella corsa per il titolo di Rookie of the Year. Lo spagnolo puntava in alto a Misano, in un weekend di grande successo per la Ducati ma è caduto al terzo giro, alla curva 14, quando inseguiva il leader, Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP) per le posizioni da podio. 

Bastianini, il primo in classe regina con un passo da leader

Questo ha permesso a Bastianini di allungare sull’attuale leader, Martin, sul podio al GP di Doha e dell'Austria e poi vincitore del GP della Stiria, trovandosi attualmente 11° in classifica generale con un totale di 71 punti pur avendo rinunciato a quattro GP a causa di un infortunio. Col suo primo podio Bastianini chiude la top 15 della classifica generale, accumulando 61 punti, 10 in meno allo spagnolo. Con 100 punti ancora in gioco e un’altra visita a Misano, entrambi potrebbero fare la differenza. 

Dopo la gara, Martin ha condiviso il suo rammarico per l'esito di un Gran Premio in cui aveva mostrato alto livello e sul quale riponeva grandi aspettative: "È un peccato, stavo andando molto bene, ero nel gruppo di testa e ho potuto lottare per il podio". Per quanto riguarda l'incidente, non potrebbe essere più autocritico: "Ho fatto un errore". Nonostante la caduta, ha cercato di tornare in pista, prima di essere nuovamente sanzionato da un doppio Long Lap Penalty e da alcune difficoltà tecniche: "Ho provato a ripartire ma la moto si muoveva troppo e non volevo correre altri rischi". Ad Austin sarà il suo prossimo test, chiave una gara per assicurarsi di essere il miglior rookie. 

Martin, commenta la caduta: "Sono stato troppo ottimista"

Bastianini, da parte sua, ha descritto il suo podio come "un risultato inaspettato" anche se il Warm Up aveva già dato qualche indizio: "Da questa mattina ho pensato che fosse possibile perché ho visto che potevo fare facilmente buoni tempi sul giro. Siamo stati in grado di trovare un buon set-up e sono stato in grado di divertirmi". Infatti, credeva addirittura in un bottino ancora più grande grazie al suo grande ritmo: "A metà gara mi sentivo davvero bene e quando ho superato Miller, ho continuato a impostare il mio ritmo. Sapevo di avere Quartararo e Bagnaia davanti a me e volevo provare ad attaccarli, ma ero già al limite. Sono molto felice di questa terza posizione ed è stato fantastico ottenere questo podio a Misano". 

Con 71 e 61 punti, Martin e Bastianini saranno ora in attesa degli ultimi quattro round della stagione ad Austin, Misano, Portimao e Valencia. Quattro gare per decidere chi sarà il miglior rookie della stagione in classe regina. Lorenzo Savadori è già fuori dalla lotta dopo aver consegnato il suo posto in Aprilia a Maverick Viñales (Aprilia Racing Team Gresini), ma Luca Marini (SKY VR46 Avintia), con 28 punti, ha ancora una possibilità matematica, a seconda, naturalmente, su diversi risultati brillanti nello sprint finale della stagione. Tutto indica, quindi, un'intensa battaglia finale tra Martinator e La Bestia per il Rookie of the Year 2021. 

Consigliati