Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
28 giorni fa
By motogp.com

Ducati a caccia del titolo Costruttori 2021

La Casa bolognese vuole chiudere la stagione con due successi mondiali su tre mentre Bastianini ha conquistato un altro podio

Il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna non si è chiuso nel modo in cui Ducati che avrebbe voluto. Jack Miller e il suo compagno di box in casa Ducati Lenovo Team Francesco Bagnaia sono caduti alla curva 15 e quindi le ultime speranze di titolo piloti 2021 sono andate in fumo. La Casa emiliana però ha ancora altri obiettivi per questa stagione.

Ovviamente la delusione per il doppio zero arrivato a Misano per il team è stata grande. Al rientro in corsia box, il nuovo campione del mondo Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP) ha ricevuto i complimenti di Bagnaia, Miller, Davide Tardozzi, Paolo Ciabatti e Gigi Dall’Igna. Sportività allo stato puro.

Una chiara dimostrazione della classe firmata Ducati. Bagnaia è stato l’unico a lottare davvero con Quartararo in questo 2021. In questa stagione solo in quattro occasioni Ducati non è salita sul podio. Domenica a Misano nonostante le cadute di Bagnaia, Miller e del portacolori Pramac Racing Jorge Martin, una delle stelle Ducati di questa stagione ha portato a casa il suo secondo podio dell’anno.

Questo pilota ovviamente risponde al nome di Enea Bastianini (Avintia Esponsorama). Il campione del mondo 2020 in Moto2™ nelle ultime quattro gare è arrivato sesto, terzo, sesto e terzo e ora guida la classifica del Rookie of the Year 2021 proprio davanti a Martin. Con questo secondo podio stagionale ‘La Bestia’ conferma che sarà una presenza fissa nelle prime posizioni in vista della prossima stagione.

Domenica Bastianini ha conquistato un podio eccezionale per se stesso, per il team e anche per la Casa emiliana. 16 punti molto importanti in ottica dei prossimi obiettivi per Borgo Panigale, a iniziare dal titolo Costruttori. Ducati lo ha vinto l’anno scorso e come detto dal Direttore Sportivo Paolo Ciabatti al termine del Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna, questo ora è il principale obiettivo della Casa di Bologna.

“Oggi andiamo a punti con ben cinque piloti e grazie a Enea Bastianini abbiamo portato a casa punti per il Campionato Costruttori. Siamo ancora in testa alla classifica e questo è il nostro obiettivo, ovvero provare a portarlo a casa. Ci siamo riusciti l’anno scorso e ci piacerebbe ripeterci. Di sicuro l’anno prossimo sarà molto promettente, avremo più piloti con Ducati e come abbiamo detto proveremo a lottare nuovamente,” ha detto Ciabatti nel post-Misano.

Al momento Ducati ha 12 punti di margine su Yamaha quando mancano due gare alla fine. Nella classifica Costruttori solo il pilota meglio piazzato al traguardo conquista punti per la sua Casa. Il sorpasso di Bastianini su Quartararo che all’ultimo giro gli è valso la terza posizione potrebbe essere decisivo per Ducati.

Vincendo i Campionati Costruttori e Team – il Ducati Lenovo Team al momento ha 13 punti di vantaggio sul Monster Energy Yamaha MotoGP – per Ducati sarebbe comunque un’ottima annata, anche considerando che battere Quartararo sarebbe stato molto difficile. Uno o due titoli mondiali su tre sarebbero comunque un ottimo modo di suggellare la grande stagione di Ducati.

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!