Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
2 giorni fa
By motogp.com

Cinque su cinque, Pecco è ancora in pole!

Bagnaia stabilisce il nuovo record della pista seguito da Miller e da Mir che firma la miglior qualifica personale da quando è in MotoGP™

Il dato è tratto. La pole position del Grande Prémio Brembo do Algarve è di Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team) che, per la quinta qualy consecutiva, si assicura la partenza dalla prima casella dello schieramento portando il nuovo record della pista a 1:38.725. Al fianco del #63, a un decimo, si piazza Jack Miller (Ducati Lenovo Team) che vanta 64 millesimi di vantaggio su Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) che per la prima volta da quando è in classe regina si assicura il via dalla fila che apre lo schieramento. Per essere esatti, già nel 2020, al GP di Stiria, il maiorchino scattò dalla terza posizione traendo vantaggio dalle penalità inflitte ad altri piloti.

Riscattati dalla Q1

Promossi dalla Q1, Johann Zarco (Pramac Racing) ed Iker Lecuona (Tech 3 KTM Factory Racing) si uniscono al gruppo dei 10 piloti più veloci della classifica combinata. Nel corso delle libere abbiamo visto un braccio di ferro tra Pecco e il neocampione del mondo Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP) ma, a partire dalla FP4, è stato il piemontese a fare la differenza, così come ha poi ribadito in qualifica.

Libero da pressione

Il francese invece è rimasto per gran parte della sessione fuori dalle primissime posizioni infatti scatterà dalla settima casella dello schieramento seguito da Alex Marquez (LCR Honda Castrol) e dal suo compagno di squadra Franco Morbidelli (Monster Energy Yamaha MotoGP).

L'assalto al cronometro

Luca Marini (SKY VR46 Avintia) fa i conti con una caduta ma riesce a tornare in pista e si aggancia alla scia di Bagnaia che, in quel preciso istante, si trovava in quarta posizione con tre minuti e mezzo alla fine del turno.

Solo un minuto e mezzo più tardi, Pecco scavalca i rivali portandosi in testa alla classifica dei tempi con giro da 1:38.775 inseguito da Miller e da Mir. Non contento, il #63 migliora ancora il primo tempo catalizzando la pole position, che diventa anche il nuovo record della pista, a 1:38.725, un tempo impossibile da battere dai suoi rivali.

La top 10 della Q2

Jorge Martin (Pramac Racing), che torna sulla pista dove ad inizio stagione ha vissuto uno spaventoso incidente che lo ha tenuto lontano dalle piste per quattro GP, aprirà la seconda fila dello schieramento. Un risultato tutt’altro che banale visto che lo stesso Martinator ha confessato di avere avuto la paura come compagna nel corso dei primi giri a Portimao e dato che si gioca il titolo di Rookie of the Year con Enea Bastianini (Avintia Esponsorama), primo degli esclusi dalla Q2.

Lo spagnolo precede il compagno di squadra Zarco, riscattatosi dalla Q1, e al sesto posto troviamo Pol Espargaro (Repsol Honda Team). Ancora una volta Marini accede direttamente alla Q2 ma non risce a fare meglio del 12° tempo.

Gli ultimi due biglietti per la qualifica MotoGP™

Il momento più atteso del fine settimana si sta avvicinando. La gara della classe regina alle 13:00 (GMT+0) locali, quando in Italia saranno le 14:00.

La top 12:

1. Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team) – 1:38.725
2. Jack Miller (Ducati Lenovo Team) + 0.104
3. Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) + 0.168
4. Jorge Martin (Pramac Racing) + 0.191
5. Johann Zarco (Pramac Racing) + 0.193
6. Pol Espargaro (Repsol Honda Team) + 0.333
7. Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP) + 0.406
8. Alex Marquez (LCR Honda Castrol) + 0.466
9. Franco Morbidelli (Monster Energy Yamaha MotoGP) + 0.596
10. Iker Lecuona (Tech3 KTM Factory Racing) + 0.662
11. Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) + 0.924
12. Luca Marini (SKY VR46 Avintia) + 1.103 

Consigliati