Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
27 giorni fa
By motogp.com

MotoGP™ 2021: Gran Premio d'Austria

Il secondo evento al Red Bull Ring ci ha tenuti con il fiato sospeso diventando, senza dubbio, una delle gare più entusiasmanti di sempre

Una settimana dopo la ‘pole position’ e la prima vittoria in classe regina, Jorge Martin (Pramac Racing) era pronto a ripetersi ottenendo il miglior tempo anche nelle qualifiche del Gran Premio d'Austria. L'11° round del Campionato del Mondo MotoGP™ 2021 è stato il secondo di un doppio appuntamento al Red Bull Ring e sarà ricordato soprattutto per un finale ‘flag-to-flag’ semplicemente incantevole, anche se incredibile.

Mentre i piloti si allineavano sulla griglia di partenza, la minaccia di pioggia era in agguato, con nuvole scure che si avvicinavano alla pista mentre si sentivano tuoni in lontananza. Le ‘slicks’ sono state le gomme scelte dai piloti; Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP) e Marc Marquez (Repsol Honda Team), rispettivamente al via dalla seconda e dalla quinta casella dello schieramento, erano alle prese con le Ducati di Martin, Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team), di Johann Zarco (Pramac Racing) e di Jack Miller (Ducati Lenovo Team). La lotta a tre per il comando si rivela divertente fin da subito ma presto si presenta un'altra svolta.

A soli cinque giri dalla fine, i piloti cambiano le moto optando per quelle col ‘set-up’ da bagnato visto che nel frattempo si è precipitato un acquazzone sui cieli della Stiria. La contesta per la vittoria vede come protagonisti Martin, Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) e Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing). Due giri più tardi, cinque dei piloti in testa alla corsa passano in ‘pit-lane’ per cambiare moto e Binder, incredibilmente, resta in pista.

Difficile credere a ciò che sarebbe accaduto in pista. Marquez è emerso dalla ‘pit-lane’ in testa alla corsa ma è caduto poco dopo: Valentino Rossi si è temporaneamente accomodato in zona podio ma a poche curve dalla fine, mentre pioveva a dirotto, la lotta per la vittoria era tra Bagnaia e Martin che hanno iniziato ad avvicinarsi alla vetta assicurandosi un posto sul podio. Primo su tutti, è stato un coraggioso Brand Binder che si è assicurato il passaggio sotto la bandiera a scacchi per primo in condizioni al limite del possibile. Un finale davvero emozionante da rivivere!

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!