Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
26 giorni fa
By motogp.com

La sfida catalana si chiama asfalto

Si apre la settima prova del campionato e i protagonisti parlano del GP a Montmeló

Il GP di Catalogna si apre con la conferenza stampa del giovedì pomeriggio. Tanti i temi toccati dai presenti e, prima dell’evento che dà ufficialmente il via alla settima prova stagionale, Dani Pedrosa ha parlato ai media del suo futuro. “Ho diverse opzioni per il 2019”, ha detto il pilota di Sabadell, fresco di divorzio con HRC dalla prossima stagione. “Ma non sono ancora chiare”. Questo significa che il pilota Honda continuerà. “Mi piacerebbe avere avuto più chiarezza anche per avere la mente libera e dedicarmi al campionato”. Tema Pedrosa rimandato al futuro quindi.

Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP) arriva da due podi consecutivi, fantastico quello del Mugello dopo una fantastica pole del sabato: “È una pista che mi piace”, ha detto il nove volte campione. “In passato ho ottenuto risultati diversi e non so che cosa aspettarmi”. Il tracciato ha subito importanti modifiche strutturali: “La pista è cambiata molto e il nuovo asfalto ha migliorato molto la situazione  per quanto concerne l’irregolarità della superficie”.

Support for this video player will be discontinued soon.

Il futuro di Pedrosa agli occhi degli avversari

Il Dottore ha anche commentato la notizia che ha animato la settimana, l’arrivo di Jorge Lorenzo in Honda: “Devo dire che sono stati bravi in HRC”, ha detto Rossi. “Non è trapelato nulla nel paddock e questo accordo mi ha sorpreso un po’”.

Le modifiche di Montmeló, che praticamente lo rendono un nuovo tracciato, sono state anche di ‘lay out’. Andrea Dovizioso aspetta di scendere in pista per capirne di più: “È una bella pista e qui siamo andati forte”, le parole del numero 4 del Ducati Team. “Ma in questa stagione è tutta un’altra storia. Credo che comunque siamo più veloci e tutto può accadere. Dobbiamo solo stare calmi e lavorare duramente”.

Support for this video player will be discontinued soon.

Lorenzo va in Honda, che cosa ne pensano i rivali?

Con l’uscita dal box Ducati di Lorenzo, si è aperta la porta a Danilo Petrucci (Alma Pramac Racing). Il commento del forlivese sul nuovo compagno di squadra: “Mi piace questa formazione tutta italiana e poi lui conosce molto bene la nostra moto (Petrucci oggi corre con lo stesso prototipo di Dovizioso, ndr); è anche una persona con cui mi trovo bene”.

Proprio il ternano ha commentato questo cambio di colori ricordando la sua traiettoria sportiva, la grande gavetta fatta in MotoGP™ e i risultati per nulla brillanti degli esordi con oggi, la realizzazione di un sogno tutta da prendere.

Anche Marc Marquez (Repsol Honda), che guida la classifica iridata con 23 punti sul Dottore è convinto che le novità di Montmeló possano incidere sul GP: “Quest’anno sarà diverso a causa del nuovo asfalto”.

Support for this video player will be discontinued soon.

Mir: “Di Suzuki mi è piaciuto il progetto”

Alla conferenza stampa erano presenti anche Lorenzo, che pochi minuti prima aveva rilasciato una lunga intervista a Movistar MotoGP nella quale ha toccato interessati tematica e parlato a ruota libera, Cal Crutchlow (LCR Honda Castrol) e Joan Mir (EG 0,0 Marc VDS) dall’anno prossimo pilota del Team Suzuki Ecstar in MotoGP™ al posto di Andrea Iannone.

Segui il GP di Catalogna con il VideoPass! Non perdere nemmeno un secondo del settimo appuntamento stagionale.

 

 

 

 

Consigliati