Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
13 giorni fa
By motogp.com

This is MotoGP™, una sfida senza favoriti

Tra pochissimo, in Qatar, prenderà il via il campionato del mondo e tutti possono vincere

“Tutti saranno veloci”. È una frase di Marc Marquez, campione del mondo MotoGP™ durante la prima conferenza stampa del 2019. Quanto detto dal pilota Repsol Honda è un po’ l’idea che circola nel paddock alla vigilia della prima gara della stagione. Il MotoGP™ è sulla pista di Losail per l’esordio stagionale e il pensiero comune dei piloti della classe regina è che nulla sia scritto, non ci siano chiari favoriti e tutti possano vincere la prima prova del calendario. Per i corridori, sarà anche l’intera stagione ad essere nel segno dell’incertezza con tutti i piloti ufficiali pronti alla vittoria e quelli satellite (come già accaduto in passato) pronti a rubare il ruolo dei protagonisti ai colleghi ‘di fabbrica’.

Support for this video player will be discontinued soon.

GP a Losail, la conferenza stampa

“Penso che abbiamo trovato molte cose positive durante i test”, dice Andrea Dovizioso (Mission Winnow Ducati Team), ma quello che è stato difficile da analizzare durante il precampionato è stato il livello reale degli avversari”. Il forlivese ha una visione corretta. Il precampionato chi ha offerto una grande competitività ma anche una fitta pretattica con tutti i piloti di vetta che hann un po’ nascosto le carte. “Tutti sono migliorati”, prosegue Dovizioso. “Sia come piloti sia come moto, non so che cosa aspettarmi dagli avversari”.

Massima incertezza quindi e chiunque pronto a salire sul gradino più alto del podio domenica sera. Tra questi, Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP) che da Losail inizierà la sua 24esima stagione iridata. “Questa competizione ha dei protagonisti incredibili e nei test siamo stati più o meno veloci. Mi aspetto che tutti i piloti ufficiali siano al massimo della forma, credo che in sei o sette possano lottare per i tre gradini del podio”. Il compagno di box del Dottore, Maverick Viñales, vuole essere tra questi. “Durante il precampionato mi sono sentito bene e ogni gara, a partire da questa, dobbiamo fare uno step ulteriore. Voglio essere competitivo e dare tutto, i nostri avversari restano forti anche se noi abbiamo ridotto il gap di prestazioni da loro”.

Support for this video player will be discontinued soon.

Che cosa è il MotoGP™? I piloti rispondono

Tra i possibili vincitori della prima c’è anche Alex Rins. Il ‘veterano’ del Team Suzuki Ecstar ha fatto benissimo nelle prove del 2019 e, dopo l’ottimo campionato scorso nel quale ha conquistato cinque podi, ha le carte in regola per raccogliere il suo primo successo nella massima serie. “Vorrei lottare con i piloti ufficiali per la vittoria”, ha detto Rins nel corso della conferenza stampa a Losail. “Sono tutti molto competiti e dico che anche alcuni degli altri, i piloti satellite, possono raccogliere il successo”.

Tutti sono chiamati alla lotta ma solo uno salirà sul gradino più alto del podio. Questa è la legge del MotoGP™. Segui il GP del Qatar, il grande avvio stagionale. La classe regina sarà in pista venerdì 8 marzo alle 13:40 per le prime libere. Non perdere l’azione in pista, LIVE e OnDemand, disponibile con il VideoPass!

Consigliati