Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
1 giorno fa
By motogp.com

Honda RC, la moto della nuova era

motogp.com ti porta alla scoperta di alcuni prototipi che hanno fatto la storia della classe regina: è il turno delle moto di Tokyo, prototipo che ha segnato l'era dei quattro tempi.

Quando nella classe regina la cilindrata 500cc ha lasciato il posto alla MotoGP™ la prima novità è stata l’introduzione di un nuovo prototipo da parte di Honda, era il 2002 e negli stabilimenti di Miniato vide la luce la RC211V. Una moto che ha fatto scuola e che per un certo periodo di tempo ha corso contro la NSR 500, sorella maggiore due tempi e 499cc di cilindrata. Due moto che hanno segnato un epoca con la prima che rappresenta un balzo in avanti tecnologico notevole diventando ‘la moto’ della nuova generazione .

Honda si avvicinò alla nuova massima cilindrata con la stessa filosofia che aveva in Formula 1 sviluppando motori sofisticati che solo in piccola parte mantenevano il legame con i prodotti dedicati alla clientela.

Anche la RC211V ha tenuto fede a questo metodo di lavoro, nascendo solo come prodotto del reparto corse. Uno dei suoi punti di forza è sicuramente il motore a V 990cc a cinque cilindri, tre anteriori e due posteriori di 75°, poi diventati 90° nei modelli recenti. È la particolarità di questo prototipo, caratteristica costosa ma che dimostra il grande impegno della casa verso le migliori prestazioni. La potenza erogata della RC211V raggiunge i 300cc con facilità.

Dopo aver superato alcuni problemi alla frizione nelle prime versioni, Valentino Rossi ha giocato un ruolo chiave nello sviluppo della moto. Nel 2004 la potenza è stata aumentata insieme ad altri particolari per rendere domabile un prototipo noto per la 'cattiveria' nell' erogare i cavalli sull'asfalto.

Il telaio della RC211V resta tradizionale e composto da una doppia trave in alluminio ma nel 2004 Sete Gibernau ha contribuito ad un ulteriore sviluppo di questa parte beneficiando di ulteriori aggiornamenti anche per le sospensioni. Le carene hanno mantenuto la linea del primo modello con alcune modifiche volte ad una migliore aerodinamica che hanno fatto della Honda, insieme a Ducati, la regina della velocità di punta.

Anche se il team ufficiale HRC dal 2004 è sponsorizzato da Repsol, la RC211V del team Gresini guidata da Colin Edwards e Sete Gibernau, aveva sponsor Movistar.

Spanish GP 2004: MotoGP Race

Alla prima versione sono seguite altre due moto: la RC212V, nota per l'elettronica complessa e la RC213V, attulmente impegnata nella MotoGP™.

 

 

Specifiche tecniche

Motore

4 tempi, 5 cilindri a V di 75°, 20 valvole

Capacità

990cc

Raffreddamento

A liquido

Alimentazione

Iniezione elettronica

Potenza

Oltre 260cv

Telaio

Twim, doppia trave in alluminio

Sospensioni

Anteriore: forcella telescopica. Posteriore: Sistema Unit Pro-link con monoammortizzatore Showa

Freni

Brembo. Anteriore in carbonio, posteriore in acciaio

Pneumatici

Michelin su cerchi da 17

Consigliati