Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
24 giorni fa
By motogp.com

FP3 ad Assen, Dovizioso il più veloce

Il pilota di Forlì è il migliore delle libere olandesi, una conferma del buon lavoro di Ducati dopo il venerdì nel segno di Iannone. Seguono Marquez e Viñales.

La terza sessione di libere della massima cilindrata si chiude con il miglior crono del portacolori del Ducati Team Adrea Dovizioso che strappa la vetta della tabella tempi a Marc Marquez, Repsol Honda, nelle battute finali. Maverick Viñales, portacolori Suzuki Ecstar, è terzo mentre Valentino Rossi è il migliore delle Yamaha al quarto posto.

Condizioni meteo ormai stabili accolgono i protagonisti della classe regina e la terza sessione di libere ad Assen si svolge sotto un cielo grigio ma in condizioni di asciutto. Il tempo di riferimento è di Andrea Iannone, Ducati Team, migliore del venerdì e tallonato da Valentino Rossi. Marc Marquez al terzo posto è in agguato ma afflitto dalla mancanza di accelerazione. Primi giri per portare a temperatura gomme, il motore e prendere confidenza con la pista gommata solo dalla classe leggera. Il primo a provare un giro veloce è proprio il pilota di Vasto che però è più lento del suo miglior passaggio del primo giorno. Problemi tecnici da subito per Hector Barbera che allarga la traiettoria alla curva 13 e lascia spegnere la sua Ducati colorata Avintia Racing. Jorge Lorenzo cade alla curva 7. La gamba del pilota Movistar Yamaha resta sotto la moto che scivola per qualche metro, nulla di estremamente grave ma l’iridato in carica si alza zoppicando e la sua FP3 sarà compromessa.

Support for this video player will be discontinued soon.

Marquez rischia il disarcionamento

Per i primi 25 minuti della terza sessione le alte posizioni di testa non cambiano rispetto alla combinata del giorno precedente e cade un altro pilota Yamaha. Pol Espargaro, scuderia Monster Tech3, scivola in modo simile a Lorenzo sempre alla curva 7 mentre Marc Marquez resta miracolosamente in piedi dopo che la sua RC213V si imbizzarrisce in staccata. Il portacolori HRC rallenta ed è costretto ad entrare nella ghiaia alla fine di quello che avrebbe potuto essere un grave incidente. Una FP3 caratterizzata dalla cadute: Michele Pirro di Avintia Racing va fuori pista alla curva 1 e Eugene Laverty, portacolori Aspar, alle 16.

A meno quattro minuti dalla bandiera a scacchi la svolta, Valentino Rossi batte il tempo del ducatista numero 29 e sale al primo posto delle libere con il crono di 1:33.553s mentre Andrea Dovizioso, secondo uomo del Team è terzo e prepara il suo miglior giro. Il Dottore migliora ancora il suo crono, 1:33.408s e in terza posizione sale Cal Crutchlow; il britannico del team LCR è in netta ripresa dalla scorsa gara in Catalogna. Ma le prime posizioni delle libere mutano ancora, al comando si pone Marquez con alle spalle Viñales e, a tempo scaduto, è Dovizioso a lanciarsi nel giro veloce conquistando la vetta della FP3 e delle libere con il tempo di 1:33.308s. Iannone è quinto e arriva una importante conferma per le moto di Borgo Panigale. Lorenzo è attardato al decimo posto.

Danilo Petrucci, pilota Octo Pramac e autore di buone libere venerdì, è ottavo e accederà direttemente alla Q2 mentre Pirro è diciannovesimo e si giocherà la pisizione in griglia di partenza nelle prime qualifiche.

A seguire, ore 13:30 olandesi la quarta sessione di libere.

I risultati delle FP3 sono consultabili qui.

I primi dieci della combinata accedono direttamente alle Q2, i restanti si giocheranno le ristanti posizioni in griglia nelle Q1 che inizieranno alle 14:10 ora locale. A seguire le seconde qualifiche, ore 14:35.

Consigliati