Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
2 giorni fa
By motogp.com

Conferma Bastianini nella FP3 tedesca

Il migliore del venerdì si impone anche nelle terze libere al Sachsenring, seguono Binder e Canet.

Il sabato mattina del GP di Germania si apre con il miglior crono di Enea Bastianini. Il pilota del team Gresini e dominatore della prima giornata al Sachsenring segna il miglior tempo della terza sessione di libere davanti a Brad Binder, portacolori Red Bull KTM e leader della classe e Aron Canet, scuderia Estrella Galicia 0,0.

Le condizioni meteo del sabato mattina in Sassonia sono stabili dopo la pioggia che ha caratterizzato il primo giorno di libere; nessuna precipitazione per ora, la temperatura dell’aria attorno ai 16 gradi ma in aumento, e soprattutto un pallido sole. I piloti della classe leggera sono i primi ad uscire in pista. Molti corridori spingono subito dopo alcuni passaggi per portare a temperatura le gomme e il primo tempo di rifermento è quello di Brad Binder, Red Bull KTM Ajo. Le carte della classifica tempi si mescolano in continuazione e il leader della classe cede la posizione prima a Livio Loi, RW Racing e poi ad Andrea Locatelli portacolori Leopard Racing.

Nelle battute iniziali cade Romano Fenati, nulla di grave per il pilota SKY Team VR46 che rischia di essere toccato, una volta a terra, da Fabio di Giannantonio compagno di box di Bastianini. Il pilota ascolano, al secondo furi pista alla curava 3, non sembra aver accusato la scivolata e in pochi passaggi è secondo dimostrando il suo ottimo stato di forma dopo la piazza d’onore conquistata nel primo giorno di libere. Lungo nella ghiaia per Stefano Valtulini, Team Italia, alla curva 1

Jorge Navarro, rientrante dopo l’infortunio e non protagonista nel venerdì sassone sembra in netto recupero ed entra nelle prime posizioni della classifica, segnando il primo tempo e scivolando al terzo posto con il sopravvento di Jules Danilo, Ongetta-Rivacold, 1:28.257s per il transalpino nato a Milano al terzo posto intanto sale il suo compagno di scuderia Niccolò Antonelli.

Dopo la prima pausa torna a dominare la classifica della FP3 Binder con il tempo di 1:27.849s, migliorato dopo alcuni passaggi a 1:27.615s. Con l’alzarsi della temperatura e il gommarsi della pista i crono iniziano a scendere. È proprio il sudafricano che detiene il record sul giro: 1:26.887s ed è deciso a dire la sua anche al Sachsenring. Brutta caduta per Nicolò Bulega, autore venerdì del terzo miglior tempo. Il pilota SKY Team VR46 scivola alla curva 10 e picchia duramente sull’asfalto; sarà subito soccorso dai commissari medici di pista e poi trasportato al centro medico. Nulla di particolarmente grave, solo qualche contusione con la probabilità di fratture da verificare; dopo dieci minuti è di nuovo ai box per tornare in sella alla seconda moto. Cade anche il portacolori Aspar Team Francesco Bagnaia alla curva 1. Domina sempre Binder che migliora ancora: 1:27.304s il nuovo primo crono della FP3. Mancano dieci minuti e la classifica dietro al pilota di Potchefstroom cambia ancora mutando anche alcune posizioni della combinata.

Sono le battute finali, si spinge per il primati delle libere, dietro a Binder si piazza Fenati e terzo Jorge Martin, Aspar Team poi battuto dal pilota Estrella Galicia 0,0 Aron Canet. Bastianini però sottrae il primato al pilota Red Bull con il crono di 1:27.162s, secondo davanti a Canet, vittima di una caduta spettacolare e senza conseguenze alla curva sette. Seguono Fenati e Martin a chiudere la top ten.

Qui puoi consultare i tempi della terza sessione di libere.

Le qualifiche della cilindrata più bassa inizieranno alle 12.35 ore locali.

Consigliati