Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
2 giorni fa
By motogp.com

Bulega, miglior tempo della FP1 giapponese

Il quindicesimo GP dell’anno si apre con le prime libere della classe leggera, il rookie dello Sky Team VR46 è il più veloce.

Support for this video player will be discontinued soon.

#JapaneseGP: FP1 Moto3™

Le prove libere della Moto3™ a Motegi si chiudono con il miglior crono di Nicolò Bulega, pilota Sky Team VR46. Brad Binder, neo iridato della classe con quattro gare d’anticipo e pilota Red Bull KTM, domina fino alla fine ma cade e non difende il primato. Jorge Navarro (Estrella Galicia 0,0) in piazza d'onore iridata è terzo.

Un cielo limpido e un pallido sole accolgono i protagonisti della classe leggera sulla pista di nipponica, nel giovedì di apertura evento il freddo è stato il protagonista e il venerdì sembra caratterizzato da un meteo migliore con temperature in aumento. Le prime prove della mattinata sono quelle della Moto3™ e da subito tutti i piloti entrano in pista.  Da segnalare la partecipazione al GP giapponese di Shizuka Okazaki, che correrà come wild card nell’appuntamento di casa in sella ad una TSR3 Honda del team Teluru & Kohara. Non solo Maria Herrera (MH6 Laglisse) quindi come ragazza della quarto di litro a Motegi.

Primo crono a referto è proprio quello di Bulega seguito dai compagni di box Lorenzo Dalla Porta e Andrea Migno. La prima sessione di libere è ancora lunga e in l’alta tabella tempi cambia in continuazione. Nelle battute iniziali al primo posto si alternano Enea Bastianini (Gresini Racing) e terzo in classifica iridata e il già campione del mondo Brad Binder, del team Red Bull KTM Ajo. Anche l’attuale detentore del secondo posto, Navarro si mette nella parte alta della tabella crono mentre il pilota sudafricano non sembra sazio ed è subito davanti a tutti con il tempo di 1:58.720s seguito da Bastianini, poi Navarro e Phillip Oettl (Schedl Racing). Anche Livio Loi, giovane belga protagonista nella prima parte di stagione, lo si vede nelle posizioni di testa e per qualche passaggio si accoda al numero 41.

A meno 25 minuti dalla fine Francesco Bagnaia, Pull&Bear Aspar Mahindra e settimo in campionato, è in tredicesima posizione a oltre un secondo da Binder così come Niccolò Antonelli, Ongetta Rivacold, dalla fine appena dentro la top ten mentre Binder migliora ancora, 1:57.672s. La FP1 a Motegi sarà nel suo segno. Il migliore dei piloti Leopard Racing è Fabio Quartararo, agganciato alla top ten mentre Joan Mir e Andrea Locatelli sono più attardati e la loro prima sessione di libere finirà lontano dai primi. A meno 15 minuti dalla fine il miglior tempo è sempre di Binder seguito da Oettl, poi Bastianini e Gabriel Rodrigo (RBA Racing). Cade Jorge Martin alla curva 8, il pilota Pull&Bear Aspar Mahindra è subito soccorso dal personale sanitario e alla curva tre, dopo qualche passaggio anche Jules Danilo (Ongetta-Rivacold) che aiutato dai commissari di pista torna sul tracciato. Scocca la mezz’ora di FP1 e Binder è vittima di una caduta alla curva tre. Nulla di grave per il primo campione del 2016 che in prova non cadeva dal Mugello. Da segnalare il fuori pista di Mir, sempre alla terza curva e di Bo Bendsneyder (Red Bull KTM Ajo).

Tutto resta invariato fino a poco meno di due minuti dalla fine quando Bulega batte il crono del leader iridato e mette a referto il nuovo miglior tempo di 1:57.523s. Binder non può rispondere ed è secondo davanti a Navarro e Quartararo. Loi chiude le prime cinque posizioni a 0.347s dal giovane rookie dello Sky Team VR46.

I tempi della prima sessione di libere sono consultabili qui.

La FP2 inizierà alle 14:10 locali, le 5.10 italiane.

Consigliati