Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
5 ore fa
By Repsol Honda Team

Hayden ritorna, in Australia con HRC

A Phillip Island il campione del mondo 2006 sostituirà l’infortunato Dani Pedrosa con i colori della scuderia Repsol Honda.

Nicky Hayden, campione del mondo MotoGP™ 2006 e attualmente pilota Honda in WorldSBK, prenderà il posto di Dani Pedrosa al GP d’Australia in programma da venerdì 21 ottobre sulla pista di Phillip Island. Un ritorno per il corridore americano dopo la partecipazione al GP d’Aragona in sostituzione di Jack Miller con la scuderia Estrella Galicia 0,0 Marc VDS. Per Hayden questa volta una RC213V ufficiale e il box da dividere con il neo campione del mondo Marc Marquez.

Il cambio si è reso necessario per la defezione del numero 26, infortunatosi la clavicola nel corso del primo GP del triplete asiatico a Motegi. Nella gara di casa per la moto dall’ala ha vinto Marquez, conquistando la sua quinta corona iridata e sulla moto di Pedrosa è salito il tester della Casa Hiroshi Aoyama. Ora è la volta del 'Kentucky Kid' che in Australia è arrivato tre volte sul podio: un secondo e due terzi posto proprio con la moto di Tokyo nelle stagioni 2003 (3°), 2005 (2°) e 2008 (3°).

Nicky Hayden: “Per prima cosa desidero augurare il meglio a Dani (Pedrosa, ndr). Sono sicuro che tornerà più forte, come sempre ha fatto. Per me sarà un lavoro impegnativo ma anche un’occasione per tornare alla scuderia con la quale ho vinto il titolo. Sarà sicuramente molto motivante e sono molto grato a Honda per questo. Non vedo l’ora di salire sull’aereo e arrivare a Phillip Island. In Australia ci sono due fattori da tenere bene in considerazione e che saranno determinati per la gara, il tempo atmosferico e le gomme; ma è un circuito che mi affascina e mi piace molto. Inizieremo venerdì con la prima sessione provando a migliorare nel corso del GP”.

Dani Pedrosa descrive la sua condizione, “Ho sofferto un forte dolore nei giorni dopo l’operazione, però adesso inizio a stare meglio. Ho un controllo mercoledì dove potranno dirmi, all’incirca, i tempi di recupero e quando potrò tornare i sella. Voglio congratularmi con Marc (Marquez, ndr) e Honda per il titolo”.

Consigliati