Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
23 giorni fa
By motogp.com

Bulega è il migliore nella FP1 in Australia

Bulega domina la prima sessione di libere prendendo da subito confidenza con la pista di Phillip Island. Antonelli è secondo, terzo Canet.

Support for this video player will be discontinued soon.

#AustralianGP: FP1 Moto3™

Le prove libere della Moto3™ a Phillip Island si chiudono con il miglior crono di Nicolò Bulega. Il pilota dello Sky Team VR46 dai primi giri dimostra grande adattamento con la pista di Beach Road nonostante il meteo avverso. Niccolò Antonelli (Ongetta-Rivacold) e Aron Canet (Estrella Galicia 0,0 Marc VDS) seguono a circa 0.5s dalla vetta.

Un cielo nuvoloso, il freddo e il vento accolgono i protagonisti della classe leggera sulla pista della Regione di Victoria. Si temeva la variabile climatica e soprattutto le basse temperature e queste non si sono fatte attendere con il termometro fermo a 14 gradi. Le prime prove della mattinata sono quelle della Moto3™ e da subito tutti i piloti entrano in pista. L’asfalto è umido e la pioggia una minaccia reale. Primi giri per prendere confidenza e da subito è segnalata la presenza di precipitazioni in alcune parti del tracciato.

Le alte posizione della tabella crono cambiano diverse volte e il primo tempo a referto è quello di Canet ma subito battuto dall’ 1:52.690s di Andrea Migno con il compagno di box Bulega al terzo posto provvisorio. La scuderia italiana parte subito bene. Nelle posizioni di testa salgono anche Enea Bastianini, portacolori Gresini Racing secondo in classifica iridata e Antonelli; proprio questi si pone al comando della tabella tempi prima di essere spodestato da Canet con il tempo di 1:50.126s. Mancano 27 minuti alla fine quando Bastianini cade alla curva 4, alla fine sarà sedicesimo.

Il leader iridato Brad Binder per ora è oltre le prime dieci posizioni. Il pilota Red Bull KTM Ajo sembra prudente su una pista sempre di più battuta da una fitta pioggia. È dodicesimo mentre all’undicesimo posto c’è Jorge Navarro, pilota Marc VDS e terzo in classifica. In queste fasi sorpresa nella top ten al decimo posto temporaneo è Lorenzo Petrarca, portacolori 3570 Team Italia, che cadrà però nelle battute finali di FP1 ma senza consegueze. Navarro invece chiuderà ventesimo.

A metà della prima sessione Bulega mette a referto il miglior tempo, 1:49.807s poi portato a 1:49.589s; il giovane emiliano è il primo a scendere sotto l’1:50s e sarà l'unico. Seguono Canet, Migno e Antonelli. Complice l’asfalto scivoloso cade alla curva 4 Phillip Oettl (Schedl GP Racing) mentre al nono posto sale il terzo pilota Sky Team VR46, Lorenzo Dalla Porta e al sesto Fabio Di Giannantonio (Gresini Racing). Sia Binder che Francesco Bagnaia, Pull&Bear Aspar Mahindra in queste fasi sembrano più lenti, il sudafricano è sedicesimo dopo aver rischiato la caduta e il corridore torinese diciannovesimo chiuderà come ventitreesimo.

Battute finali, Binder resta arretrato mentre anche Gabriel Rodrigo (RBA Racing) è salito nelle prime cinque posizioni. Antonelli vuole far bene, l’asfalto resta umido e pilota di Cattolica vuole strappare il primato a Bulega. Cadono Maria Herrera (MH6 Laglisse) alla curva 8 e Fabio Spiranelli (CIP-Unicom) alla 9. Sventola la bandiera a scacchi, il rookie dello Sky Team VR46 resta il più veloce davanti ad Antonelli e a Canet. Migno chiude le prime cinque posizioni mentre Andrea Locatelli (Leopard Racing) nel finale segna il settimo tempo.

I tempi della prima sessione di libere sono consultabili qui.

Alle 13.10 locali, le 5:10 italiane, prenderà il via la FP2.

Consigliati