Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
24 giorni fa
By motogp.com

Per Viñales primo successo sulla M1

Il numero 25 fa sua la gara in Qatar. Doviziso è secondo, Rossi terzo dopo una prova maiuscola e Marquez giù dal podio. Iannone out.

Il primo GP del 2017, classe regina, va a Maverick Viñales. Il protagonista del precampionato allunga il suo dominio anche all'appuntamento in Qatar e, dopo un duello emozionate con Andrea Dovizioso (Ducati Team), mette la sua M1 colorata Movistar davanti a tutti. Spettacolo Valentino Rossi. Il Dottore parte dalla quarta fila e con una prova di tattica e muscoli conquista l’ultimo gradino del podio dal quale è escluso Marc Marquez. Il campione del mondo Repsol Honda si ferma al quarto posto.

Delusione per Johann Zarco: il rookie del team Monster Yamaha domina la corsa con margine per poi finire nella ghiaia. Cade anche Andrea Iannone (Suzuki Ecstar) dopo essere stato tra i piloti di vertice. Gara senza luce per Jorge Lorenzo (Ducati Team).

Support for this video player will be discontinued soon.

Highlights: Viñales, primo successo con Yamaha

Un warm-up allungato ha consentito un lavoro maggiore ai piloti della categoria regina. Il sabato di qualifiche annullate è stato caratterizzato dall’impraticabilità della pista data dalla forte pioggia. Precipitazioni che fino a domenica hanno continuato a minacciare l’International Circuit di Losail e diventano realtà poco prima del via causando un ritardo nella partenza della corsa.

A causa del terzo giorno di GP praticamente a vuoto l’ordine della griglia di partenza è stato fatto prendendo in considerazione i tempi delle libere. Il migliore della sessione di apertura giornata è stato Marquez. La prima fila della griglia di partenza è quindi composta da Viñales, alla sua prima pole, affiancato da Iannone e dal numero 93 HRC.

Al quarto posto Zarco, poi Dovizioso (Ducati Team) e in chiusura della seconda fila Scott Redding (Octo Pramac Racing). Il britannico terminerà la corsa con un settimo posto di sostanza.

Rossi occupa la decima casella mentre Lorenzo la dodicesima, tra i due Danilo Petrucci (Octo Pramac Racing). Per il ternano la prima gara della stagione finirà con un ritiro.

Il forlivese su GP17 ha scelto gomme medie davanti e soft dietro, stesse mescole per il compagno di box. Marquez punta sulle medie, così come Iannone, Viñales e Rossi. Per Zarco invece medie anteriori e e soft posteriori che gli consentiranno una vera e propri fuga nei primi giri.

Una leggera pioggia inizia a battere durante lo schierarsi di piloti sul rettilineo della partenza decretando un ritardo nella stessa. Dopo una riunione straordinaria della Direzione Gara la decisione: si parte con una gara ridotta a 20 giri e due di allineamento iniziali per prendere confidenza con la pista.

Si spegne il primo semaforo della stagione e Iannone scatta davanti a tutti con Marquez arretrato e Zarco che dal secondo posto infila il pilota Suzuki. Dovizioso è quarto. Rossi resta in settima posizione e Viñales, partito dalla pole, è quinto mente Lorenzo, con un errore il primo giro, è fuori dalla top 15. La prova del maiorchino sarà in salita e riuscirà a migliorare solo di qualche posizione.

La gara è emozionate. Iannone è in lotta con Marquez e Rossi prova ad avere la meglio su Pedrosa. A sette giri dalla fine Dovizioso supera l’ex compagno di box mentre il numero 26 Honda perde posizioni. Per il forlivese arriva poi la seconda piazza mentre Zarco allunga a oltre 1,5 secondi. Il pilota Tech3 è protagonista di un avvio esaltante ma la speranza della vittoria finisce alla seconda curva del sesto giro quando perde l’anteriore dopo aver messo a referto il miglior giro della gara. Il romagnolo su Ducati è primo.

Support for this video player will be discontinued soon.

Viñales, Dovi e Rossi sulla grande dimostrazione di Zarco

Cadono poi Alvaro Bautista (Pull&Bear Aspar Team) alla curva 14 e Cal Crutchlow (LCR Honda) alla curva 16. Il britannico riprende la corsa e scivola una seconda volta alla 13.

All’inseguimento della GP17 ci sono Marquez e Iannone, i due rinnovano il duello delle fasi iniziali mentre le Yamaha ufficiali ricuciono, con Viñales che arriva sotto gli scarichi delle GSX-RR numero 29. A meno dieci giri dalla fine Dovizioso ha un secondo di vantaggio. La gara di Iannone però termina alla curva 5. L’anteriore della sua Suzuki perde aderenza, forse dopo un contatto con il pilota davanti, e il numero 29 finisce nella ghiaia.

Dovizioso è sempre a circa un secondo mentre la sfida per il secondo posto entra nel vivo. Viñales allunga e Rossi ha la meglio su Marquez. Ben visibile è la camera onboard della M1 numero 46, sradicata da un contatto con Crutchlow in avvio alla prima curva.

Ma il numero 25 vuole vincere dopo il dominio pre-stagionale e si avvicina a Dovizioso. Ha la meglio sul ducatista al tredicesimo giro e si mette al comando della gara. La sfida è avvincente, con il numero 4 che sfrutta il motore desmodromico per avere la meglio sulla M1 a fine rettilineo e poi subire il sorpasso nella parte mista. Il Dottore resta in terza posizione a attende.

Prima delle battute finali è da registrare il ritiro di Petrucci e Aleix Espargaro che mette la sua Aprilia Gresini al quinto posto dopo aver superato Pedrosa. Il pilota di Sabadell risponde e torna a chiudere la top 5. Ma per la Casa di Noale la soddisfazione sarà grande e con il pilota di Granollers sarà un sicuro sesto posto e un grande inizio d'annata.

Ultimo giro: Viñales è davanti con margine, anche complice il consumo della gomma posteriore sulla GP17. Il pilota Yamaha taglia per primo il traguardo, Dovizioso è secondo e il Dottore terzo. Marquez giù dal podio davanti al compagno di box.

Support for this video player will be discontinued soon.

Viñales: "Mi sentivo competitivo"

Per il pilota di Figueres il successo al debutto in sella ad una Yamaha. Come il Dottore o come un'altra leggenda del motociclismo, Giacomo Agostini.

Support for this video player will be discontinued soon.

#QatarGP: la gara MotoGP™

Lorenzo chiude come undicesimo e le due KTM, alla prima gara della loro stagione completa, in coda al gruppo chiuso da Sam Lowes, rookie di Aprila. Il secondo pilota Tech3, Jonas Folger, chiude come 10.

Qui l’ordine di arrivo, i crono della gara e la classifica iridata.

Prossimo appuntamento per la classe regina il GP di Argentina che inizierà venerdì 7 aprile.

Consigliati