Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
17 giorni fa
By motogp.com

Si torna in Europa e Rossi è davanti

Archiviato l’inizio extra europeo della MotoGP™ è tempo di Jerez e, al comando della classifica iridata, c’è il numero 46

Tra pochi giorni il Campionato del Mondo MotoGP™ tornerà nel Vecchio Mondo e, sulla pista di Jerez de la Frontera, si svolgerà il quarto GP dell’anno. Un appuntamento sentito e glorioso, il primo di altri fine settimana emozionati sulle storiche piste europee. Sarà il trentesimo anno che il MotoGP™ correrà in Andalusia, teatro di duelli mitici delle due ruote.

Il GP del 2016 fu vinto da Valentino Rossi (Movistar Yamaha). Il nove volte campione di Tavullia è attualmente primo in classifica iridata ed è l’unico pilota di testa ad essere sempre finito a podio dall’inizio della stagione in Qatar. 56 lunghezze iridate per Valentino mentre a 50 si trova il compagno di box Maverick Viñales. Per il numero 25 in Texas è arrivato uno zero arrivato a causa una caduta. Il corridore dei tre diapason era però partito in modo eccezionale con un precampionato da leader e la vittoria nelle prime due gare. Imprevisto che non ha intaccato il suo avvio impressionate. Viñales, che arrivò sesto nel passato GP di Spagna, presto vorrà tornare primo in classifica.

Ad insidiare, non solo Rossi, ma anche il talentuoso pilota di Roses, Marc Marquez (Repsol Honda). Per il campione del mondo in carica il fine settimana al COTA si è concluso come da pronostico, vincendo per il quinto anno di fila. Un successo che lo ha rilanciato in campionato dove si trova al terzo posto con un divario di dodici punti dal numero 46 Yamaha. Marquez salì sul podio nell’appuntamento andaluso della passata stagione.

Un buon GP americano anche per il secondo pilota HRC. Dani Pedrosa finì l’appuntamento spagnolo dell’anno scorso al quarto posto e quest’anno sembra ancora più in forma. Nonostante questo è sesto in classifica iridata ma in una classifica che dal secondo posto in giù è molto corta.

Terza posizione generale per Andrea Dovizioso. Il pilota del Ducati Team, insieme al compagno di box Jorge Lorenzo non sta vivendo un avvio di stagione brillante. Problemi che dovranno essere risolti già dal fine settimana a Jerez affliggono la scuderia di Borgo Panigale. Per ‘Desmo Dovi’ il GP dell’anno scorso finì con un ritiro mentre per Lorenzo, su altra moto e con altro team, fu il secondo posto.

Nessun cambio invece per Cal Crutchlow (LCR Honda). In questa stagione il pilota satellite Honda proverà a bissare se non migliorare il primato dei non ufficiali raggiunto nel 2016. Per ora ci sta riuscendo con il quinto posto iridato.

Settimo e ottavo i due rookie del team Monster Yamaha Tech3. Johann Zarco e Jonas Folger continueranno con le belle prestazioni nella loro prima stagione di MotoGP™? Assente sarà invece un altro esordiente della classe, Alex Rins (Suzuki Ecstar) che la passata stagione vinse la gara in Moto2™ e, di recente, è stato vittima di un infortunio con successiva operazione. Al suo posto correrà il collaudatore Takuya Tsuda.

In cerca di continuità ma reduci da buone prove al COTA Andrea Iannone (Suzuki Ecstar) e Danilo Petrucci (Octo Pramac Racing).

Il GP di Spagna inizierà venerdì 5 maggio. La classe regina scenderà in pista alle 9:55 per la prima sessione di prove libere.

Non perdere nemmeno un secondo dell’appuntamento a Jerez de la Frontera. Segui il MotoGP™ sul tuo cellulare o tablet grazie alla App Ufficiale e usa il TimingPass per vivere un la tua passione come se fossi nei box.

 

Consigliati