Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
4 giorni fa
By Repsol Honda Team

Marquez: “Arrivare dietro a Dani è una vittoria”

Piazza d’onore andalusa per il campione del mondo che torna in corsa per il campionato

Marc Marquez chiude la domenica di Jerez al secondo posto dietro al compagno di box Dani Pedrosa, vincitore del GP di Spagna. Per il campione del mondo in carica un grande risultato raggiunto su una pista dove storicamente la moto dall’ala cede il passo alle rivali Yamaha. Escludendo il quarto posto su M1 satellite di Johann Zarco, oggi i ruoli si sono invertiti e Marquez ha potuto conquistare 20 punti che lo fanno tornare in corsa per il titolo: 58 lunghezze iridate a meno quattro dalla vetta in una alta classifica corta con quattro piloti in dieci punti. La gara di Marquez inizia bene, dalla seconda piazza della griglia di partenza, prova a mettere in difficoltà Dani Pedrosa, da subito davanti a tutti, prima che il pilota di Sabadell allunghi. Il numero 93 si avvicina solamente nelle battute finali ma la distanza dal vincitore sarà alla fine di sei secondi.

Marc Marquez: “Un grande ambiente, un tracciato che non è tra i miei favoriti ma quando vedo i miei tifosi qui, la cosa è esaltante. Arrivare dietro a Dani è come una vittoria perché questa è una pista che tradizionalmente mi mette in difficoltà e invece abbiamo mantenuto un buon livello durante il fine settimana. Oggi Dani era molto forte e lo è stato sin dalle prime libere. Tutti lo conosciamo, quando è ‘il suo fine settimana’ è veramente difficile batterlo. All’inizio ho provato a mettergli pressione, so che è un mio punto di forza il corpo a corpo ma non sono riuscito ad avvicinarlo perché è andato via subito. Però alla fine sono contento perché credo che abbiamo fatto una grande gara. Quattro piloti in dieci punti, è come iniziare quasi da zero e credo che per Honda sia una buona notizia soprattutto perché abbiamo raggiunto un buon risultato dove soffriamo”.

Consigliati