Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
6 giorni fa
By Speed Up Racing

Bassani e il suo inizio in MotoGP™

Prima stagione con Speed Up e prima in Moto2™. Dopo quattro GP il rookie parla del suo esordio

Non certo un avvio facile per Axel Bassani quello nel Campionato del Mondo Moto2™. Veneto, classe 1999 è uno di volti nuovi della categoria mediana, una competizione combattuta, difficile e fisica, un campionato che già guarda alla massima serie del motociclismo. Bassani ha fatto il suo esordio in questa stagione correndo con i colori del team Speed Up Racing e, da subito, la Moto2™ lo ha messo alla prova.

“Come primo impatto, trovo sia un campionato molto duro con piloti davvero forti ed in gara il livello è davvero alto”, Afferma il ragazzo di Feltre a conclusione del fine settimana a Jerez de la Frontera. Un GP che, al netto del risultato, è servito all’italiano per accumulare ulteriore esperienza nel suo anno d’esordio. Prosegue: “Sono già stato in sella ad una cilindrata 600cc nelle derivate di serie dove ha passato gran parte della carriera. Ma sono contento di questo perché posso imparare molto dai miei avversari e migliorarmi”.

Dopo l’inizio di carriera in Superstock 600 come pilota Kawasaki, Bassani approda al campionato del mondo Supersport sempre con la nero verde nipponica ma vestendo i colori del team San Carlo, è il 2016. La stagione successiva, l'attuale, l’arrivo nel campionato più difficile, il MotoGP™; numero di gara 47 e dall'altra parte del box un pilota di esperienza come Simone Corsi. La sua moto è adesso una Speed Up SF7, prototipo chiamato a contrastare l’esercito Kalex e la sua scuderia una squadra tutta italiana nata dalla volontà di un grande nome delle competizioni motociclistiche, Luca Boscoscuro.

Il quasi diciottenne descrive l’impatto con la categoria di mezzo: “Il campionato me lo aspettavo così, sapevo sarebbe stata molto dura quando ho deciso di intraprendere questa avventura. Ma son deciso a vincere questa sfida ad ogni costo. Ci sono dei momenti difficili dove non riesci ad ottenere il risultato sperato, ma è proprio in quei momenti che non bisogna mollare!”.

Assente in Qatar dopo un infortunio, Axel fa il suo debutto in Argentina nella difficile trasferta americana e con motogp.com prova a fare un bilancio del suo esordio: “Non sta andando proprio come speravo, pensavo di ottenere dei risultati diversi, migliori, ma non mollo il colpo e farò in modo che d'ora in poi inizi ad andare come tutti vogliamo. So di potercela fare e di poter lottare assieme al mio team che sostiene sempre”.

Ma quali sono gli obiettivi per questa stagione di apprendistato? Bassani risponde: “Sicuramente uno degli obiettivi principali della stagione è fare esperienza per i prossimi anni”, e termina. “Crescere ed ottenere buoni risultati mettendomi in mostra nella vetrina del MotoGP™”.

Consigliati