Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
11 giorni fa
By motogp.com

Dovizioso sogna iridato, è pronto per Misano

Il forlivese, nuovo leader della classe regina, correrà a pochi chilometri da casa. Gli avversari sono vicini. Pesa l'assenza di Rossi

Tra Andrea Dovizioso (Ducati Team) e la vittoria del Campionato del Mondo MotoGP™ 2017 ci sono sono sei gare. Fresco del successo a Silverstone, il quarto stagionale, il forlivese arriva all’appuntamento di Misano Adriatico con il primato in classifica generale.

Sono 183 le lunghezze iridate di Desmo Dovi, corridore di maggior successo in questa stagione; nove in più di Marc Marquez (Repsol Honda) che in Gran Bretagna è stato costretto al ritiro.

Il podio anglosassone ha ospitato Dovizioso, quindi, e i due portacolori Movistar Yamaha: Maverick Viñales e Valentino Rossi. Per il numero 4 del Team nessun arrivo nelle posizioni che contano al World Circuit Marco Simoncelli ma quattro quarti posti.

Oltre che per Dovizioso, anche per il Dottore il GP di San Marino era quello casalingo. Il nove volte iridato, di casa a Tavullia, ora al quarto posto iridato con un distacco di 26 punti in classifica da Dovizioso, è stato vittima di un infortunio in allenamento. Salterà la gara casalinga e la delusione è grandissima.

In piazza d’onore del GP di Gran Bretagna si è posizionato Maverick Viñales. Per il catalano il terzo posto in campionato e un ritardo di 13 punti dalla vetta ma ottime sensazioni ritrovate in sella alla sua M1. In previsione di Misano potrebbe essere il pilota su cui scommettere.

Nel 2016 la gara romagnola della classe regina è stata vinta da Dani Pedrosa (Repsol Honda), il veterano HRC ora chiude il quintetto dei pretendenti al titolo con 35 punti di svantaggio su Dovizioso.

L’unica cosa certa di questa stagione è che non ci sono certezza. Attenzione ai possibili uomini dal successo inaspettato. Su tutti Cal Crutchlow (LCR Honda) che in Gran Bretagna ha fatto bene dal primo all’ultimo giorno chiudendo poco distante dal podio. Come l’inglese anche i due portacolori Monster Yamaha Tech 3, Johann Zarco e Jonas Folger. Quest’ultimo è stato vittima di una caduta in apertura domenica inglese ma dovrebbe essere competitivo e, come il collega di box transalpino, pronto a fare sua la prova adriatica.

Danilo Petrucci (Octo Pramac Racing) e Andrea Iannone (Suzuki Ecstar) arriveranno sulla pista rivierasca con la gran voglia di far bene in terra italica in modo da mettersi alle spalle le prestazioni poco brillanti di questi mesi.

Il GP di San Marino e della Riviera di Rimini inizierà venerdì 8 settembre. Le prime libere della classe regina inizieranno alle 9:55.

 

Consigliati