Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
10 ore fa
By motogp.com

“Sono fiducioso, dobbiamo essere in grado di dare battaglia”

Valentino alla prova del nove, al Sachsenring per continuare l’inseguimento a Marquez

Per Valentino Rossi il GP di Germania sarà una prova importante. La nona gara in cartello potrà dare nuova linfa alle speranze iridate del pilota Movistar Yamaha MotoGP con un buon risultato che gli consentirebbe di tenere il ritmo (indiavolato) che Marc Marquez (Repsol Honda) ha dato al campionato. Tra il battistrada del box HRC e il Dottore, al secondo posto, la differenza è di 41 punti. Nell’ultimo GP ad Assen, Rossi è stato costretto alla battaglia da Andrea Dovizioso (Ducati Team), un duello che probabilmente lo ha escluso da una arrivo sul podio facendogli portare al box il quinto posto e 11 punti. Posizione nella quale Valentino chiuse la gara tedesca della scorsa stagione.

GP d'Olanda, i commenti a caldo

Sulla pista sassone, il nove volte iridato ha vinto nel 2002, 2005, nel 2006 e nel 2009 mentre per tre volte ha chiuso la gara in piazza d’onore e due al terzo posto.

In attesa della pausa estiva e della seconda parte di stagione dove potrebbe esserci un ulteriore sviluppo della M1 a partire dai test a Brno, il Dottore commenta:

Con quante dita frenano i piloti?

“Quella di Assen è stata una prova incredibile. Ho molta voglia di tornare in pista. Non sono sicuro di ripetere una prestazione simile al Sachsenring ma le proveremo tutte per cercare di stare nelle prime posizioni. L’anno scorso non è stato un fine settimana tanto esaltante ma quello che è importante è capire il nostro potenziale. Dovremo lavorare duro sin dalle prime libere. Sono fiducioso”. Conclude, “Dobbiamo essere in grado di dare battaglia domenica per chiudere nel migliore dei modi la prima parte di stagione”.

 

Consigliati