Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
19 giorni fa
By motogp.com

A Misano si gioca in casa

I piloti italiani avranno un aiuto i più nella prova in Romagna per tenere a bada il leder iridato

Da venerdì 7 settembre il Campionato del Mondo MotoGP™ sarà in pista a Misano per il Gran Premio Octo di San Marino e della Riviera di Rimini. Un appuntamento importante, il dodicesimo stagionale, che arriva dopo la domenica di gare annullate a Silverstone.

Il World Circuit Marco Simoncelli è il tracciato casalingo per molti piloti delle tre classi che sono nati e cresciuti in Romagna, terra di moto, potranno splendere davanti al pubblico italiano.

A vincere l’ultima edizione della prova adriatica però è stato Marc Marquez (Repsol Honda). Il catalano scenderà in pista con un vantaggio di 59 punti in campionato e la cancellazione dell’ultimo GP a Silverstone ha beneficiato al pilota Repsol Honda. Gli avversari ora hanno una gara in meno per recuperare il distacco dal battistrada e nonostante le battute d’arresto nella corsa alla conferma in campionato a Termas e al Mugello, Marquez è stato il migliore fino ad ora vincendo cinque GP e salendo per altre quattro volte sul podio.

Ma nulla è ancora scritto, Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP) è l’eroe nazionale e l’idolo di casa. La sua Tavullia è a pochi chilometri dal tracciato e il Dottore sarà impegnato su una pista conosciuta sulla quale si allena con gli altri piloti della VR46 Academy. Ma Valentino ha altre motivazioni aggiuntive, nel 2017 fu costretto a saltare la seconda tappa tricolore della stagione a causa di un infortunio, sono due anni che manca a Misano.

Il team ufficiale di Iwata ha preso parte ai recenti test privati su questa pista. Maverick Viñales è stato molto veloce e, da quanto visto a Silverstone, con il dominio delle sessioni sull’asciutto il talentuoso di Figueres sembra aver ritrovato il miglior feeling sulla M1. La voglia di riscatto e i punti da recuperare in classifica iridata (ora è quinto) possono essere quello che spingeranno Viñales ad essere protagonista del GP.

Jorge Lorenzo e di Andrea Dovizioso (Ducati Team) sono ora a 71 e 72 punti dalla vetta iridata. Fino ad ora la scuderia di Borgo Panigale è stata un po’ meno consistente di quella Yamaha ma ha beneficiato delle tre vittorie di Lorenzo e dei successi di Dovizioso a Losail e a Brno. Anche Desmo Dovi, romagnolo di Forlì, accoglie a casa gli avversari spagnoli. Nel 2017 chiuse come terzo e promette, ‘La DesmosediciGP versione 2018 è ancora meglio della versione 2017’.

Support for this video player will be discontinued soon.

Arriva la tempesta rossa, è pole per Lorenzo

La prova adriatica della passata stagione fu segnata dalla pioggia. Sull’asfalto bagnato brillò Danilo Petrucci (Alma Pramac Racing). Anche il ternano corre con i favori del pubblico e vuole ripetere la bella prestazione dell’anno scorso. Da tre gare sfiora il podio, da altrettante è nella piena lotta per la pole. Che la migliore Ducati sia ancora la sua?

I piloti desmodromici ufficiali (contando chiaramente anche il Petrux) saranno quattro in pista. Correrà anche Michele Pirro, collaudatore del Team, che torna in un GP dopo l’incidente del Mugello. Nel frattempo, per lui il lavoro come tester e il CIV Superbike.

Tanti gli eventi che apriranno il fine settimana rivierasco, tra questi la Spurtlèda58, la gara di kart in ricordo del Sic e per la Fondazione Marco Simoncelli, che in questa stagione torna ad aprire le sue porte

Non perdere l’appuntamento adriatico della MotoGP™, sono possibili interessanti cambi nella classifica iridata. Segui il Gran Premio Octo di San Marino e della Riviera di Rimini con il VideoPass.

 

 

Consigliati