Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
8 giorni fa
By motogp.com

Qatar storico per Dovizioso

Il numero 4 Ducati vince la prima gara del 2019 ed entra nel podio dei grandi d’Italia

La gara a Losail del 2019 non solo si chiude con la seconda vittoria di fila di Andrea Dovizioso (Mission Winnow Ducati) sulla pista nel deserto e il quinto podio in cinque anni ma anche con una risultato storico per il motociclismo italiano, è la sesta vittoria italiana nella top class a Losail ed eguaglia la Spagna ma di più.

Support for this video player will be discontinued soon.

Post gara in Qatar, le interviste a caldo

Il forlivese si impone su Marc Marquez (Repsol Honda) dopo un duello che si accende nelle battute finali. Tiene a bada la nuova e maggiorata potenza della RC213V con una guida eccezionale e tiene dietro il rivale sulla lunga retta qatariota che in questo caso sembra non finire mai. Desmo Dovi vince la sua tredicesima gara di classe regina e agguanta al terzo posto Max Biaggi mettendosi nella scia di Valentino Rossi, 89 successi, e Giacomo Agostini (68 vittorie) staccando Loris Capirossi con nove successi.

Support for this video player will be discontinued soon.

Il Rewind del #QatarGP

“I primi dieci giri siamo andati piano”, Divi racconta la gara che da tattica passa ad infiammarsi con la prima mossa di Marquez, a meno cinque dal termine. “Poi abbiamo iniziato a spingere. La gomma davanti non andava bene ma siamo stati bravi a gestire”. Prosegue. “Quando ho sbagliato cambiata e Marquez mi ha sorpassato ho visto che era abbastanza al limite, mi è servito per fare la tattica dopo. Non avevo una tattica precisa, ho dovuto farla e nella lotta finale siamo stati più bravi”.

Termina: “Devo dire che questa Honda più potente mi preoccupa ma noi dobbiamo continuare a lavorare sul nostro programma e migliorare il passo per curva”.

Qui l’ordine di arrivo e la classifica iridata.

Prossimo appuntamento il GP in Argentina al via dal 29 marzo. Resta su motogp.com e vivi la tua passione LIVE e OnDemand con il VideoPass!