Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
3 giorni fa
By motogp.com

Lorenzo ha trovato ciò che lo frena

I test di Jerez hanno dato risposte importanti e il maiorchino è pronto a tornare tra i grandi

La pista di Le Mans attende Jorge Lorenzo. Il pilota Repsol Honda è colui che ha vinto di più di tutti sul tracciato transalpino e in questo 2019 potrebbe essere teatro del suo tanto atteso ritorno nelle posizioni che contano. L’inizio di stagione di Lorenzo in sella alla RC213V è stato difficile, forse di più del previsto ed è lo stesso numero 99 a descrivere l’adattamento non facile al V4 di Minato.

Support for this video player will be discontinued soon.

Il MotoGP™ in numeri - Le Mans

“Tutti conosciamo la situazione”, afferma Lorenzo, “Il mio adattamento alla moto è più complicato di quanto avessimo immaginato. Necessito più tempo. Non è un prototipo così naturale. Dobbiamo quindi considerare ogni progresso, seppur piccolo, una piccola vittoria, sia in termini di chilometri percorsi, sia in termini di evoluzione del prototipo”. Prosegue. “Come detto, la Honda non è una moto naturale per me, necessita uno stile di guida fatto di frenate al limite, scivolamento e spigolature (diverso quindi da quanto Lorenzo ha messo in pratica con Yamaha e con Ducati, ndr); la Ducati per me era molto più naturale. Ecco perché ho bisogno di tempo”.

Lorenzo si paragona ad un altro pilota in crisi adesso: Johann Zarco (Red Bull KTM Factory Racing): “Sono nella stessa situazione di Zarco, all’esordio di classe regina davanti a tutti e adesso nelle retrovie. È la differenza tra guidare una moto ‘naturale’ e una no, è basilare in una categoria come quella regina”.

View this post on Instagram

Allez allez. #FrenchGP

A post shared by Jorge Lorenzo (@jorgelorenzo99) on

Ma Lorenzo entra ancora di più nel dettaglio: “La mia moto monta un pezzo che nessun altro pilota Honda ha. Ma la cosa peggiore per me è che perdo molto in percorrenza di curva come velocità”. Il cinque volte iridato analizza una situazione non facile ma per la quale però è stata trovata una causa e termina: “Adesso non ci resta che fare molti chilometri e provare nuove soluzioni durante i test”.

Resta su motogp.com e vivi il GP SHARK Helmets de Francia. Segui la tua passione LIVE e OnDemand con il VideoPass! Domani le prime libere della classe regina saranno alle 9:55.