Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
7 giorni fa
By motogp.com

Il nuovo succede al vecchio a Montmeló

Quartararo primeggia in FP2 a Barcellona. Marquez distante e lavora in ottica gara. KTM, Ducati, Honda e Yamaha si spartiscono la pista

Le prime libere della classe regina a Montmeló vanno a Fabio Quartararo che, nonostante la recente operazione al braccio, è velocissimo in FP2 e con il tempo di 1:40.079s strappa il primato della combinata a Marc Marquez (Repsol Honda).

Il pilota HRC inizia il GP di casa come l’indiscusso dominatore segnando il passo in FP1 ma, impegnati nel tentativo di spodestarlo dalla vetta sono i piloti di Iwata e Ducati. Ci riesce il numero 20 del team Petronas Yamaha SRT al quale si accoda Andrea Dovizioso (Mission Winnow Ducati) autore del secondo tempo (+0,2s). Chiude il podio della combinata un pilota su RC213V, Takaaki Nakagami, a 0,3s.

Marquez infatti è staccato dai più veloci (+ 0,6s) e per il primo della classe ‘solo’ il nono tempo con un lavoro già in ottica gara con gomme usate. Il campione del mondo è l’unico pilota che non abbasserà i suoi crono rispetto alla mattinata.

Sono infatti molti a fare meglio del numero 93 Repsol Honda, tra questi volti nuovi e protagonisti in ascesa. Come Pol Espargaro (Red Bull KTM Factory Racing) che festeggia il GP di casa marcando il terzo miglior tempo.

Libere particolari e combattute, che si svolgono sotto pesanti nubi di pioggia ma le condizioni dell’asfalto restano ottimali e portano ad una curiosa divisione per settori relativo ai primati cronometrici. A svettare del T1 al T4 sono infatti una Ducati, una Honda, una KTM e una Yamaha.

A chiudere la top 5 troviamo gli ottimi Francesco Bagnaia (Pramac Racing) e Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT), poi Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP), Danilo Petrucci (Mission Winnow Ducati) e Marquez, appunto.

Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP), che era stato veloce nel corso della FP1 resta staccato dai primi, così come Jorge Lorenzo (Repsol Honda), nonostante le importanti novità di ergonometria montate sul suo prototipo.

Da segnalare la caduta senza conseguenze dei piloti del team Suzuki Ecstar. Migliore dei quali sarà Alex Rins, autore dell’undicesimo tempo.

La top 10:

1. Fabio Quartararo - (Petronas Yamaha SRT) - 1:40.079
2. Andrea Dovizioso - (Mission Winnow Ducati) - +0.281
3. Takaaki Nakagami - (LCR Honda Idemitsu) - +0.302
4. Pol Espargaró - (Red Bull KTM Factory Racing) - +0.314
5. Francesco Bagnaia - (Pramac Racing) - +0.392
6. Franco Morbidelli - (Petronas Yamaha SRT) - +0.438
7. Valentino Rossi - (Monster Energy Yamaha) - +0.441
8. Danilo Petrucci - (Mission Winnow Ducati) - +0.520
9. Cal Crutchlow - (LCR Honda Castrol) - +0.623
10. Álex Rins - (Team Suzuki Ecstar) - +0.648

Qui i tempi della sessione.

Domani, sabato 14 giugno, giornata di qualifiche. La categoria mediana sarà in pista alle 15:05.

Continua a seguire il Gran Premi Monster Energy de Catalunya. Vivi il grande spettacolo del MotoGP™, LIVE e OnDemand con il VideoPass!