Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
29 giorni fa
By motogp.com

Miller è quarto: “Ho studiato Marquez”

Miglior pilota Ducati per il secondo giorno consecutivo. Lo spagnolo supera in prova e lui lo segue per capire i suoi punti deboli

La prima fila era un risultato realizzabile ma Jack Miller (Pramac Racing) deve accontentarsi della quarta piazza, un risultato molto positivo soprattutto se confrontato con quanto fatto dagli suoi compagni di marca come Andrea Dovizioso (Ducati Team) che firma il decimo tempo.

Il sabato dell’australiano al Gran Premio Michelin® de Aragon è stato in crescendo e fino alla fine ha lottato per la prima fila: “Sono molto felice perché per ciò che abbiamo fatto in qualifica e la quarta posizione ci permette di partire con il gruppo davanti - esordisce Miller - Se devo essere sincero sono davvero soddisfatto per ciò che abbiamo fatto nelle FP4 con una ‘long run’ da 17 giri per provare il passo gara è stato molto positivo”.

Support for this video player will be discontinued soon.

Miller è pronto ad attaccare Marquez?

“Nella FP2 e nella FP4 ci siamo concentrati sulla tenuta delle gomme. Di solito sono particolarmente determinanti e molto esigenti su questa pista soprattutto la parte sinistra, per questo abbiamo cercato di percorrere molti giri per capire quale possa essere la soluzione migliore - spiega l’australiano - Con la giusta mappatura e il giusto setup possiamo essere forti per il finale di gara”.

Support for this video player will be discontinued soon.

1

Il giro ideale per Michelin a Motorland Aragon

Durante la FP4 l’australiano era il quinto più veloce quando mancavano 30 minuti al termine della sessione e si è aggregato al gruppo composto da Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT), Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) e Alex Rins (Team SUZUKI ECSTAR) ma è dopo il sorpasso subito da Marc Marquez (Repsol Honda Team) che ha iniziato a pensare una strategia per la gara: “Io e Marc abbiamo girato insieme per tutta la sessione, abbiamo concluso 17 giri - racconta Miller spiegando di aver esaminato lo spagnolo da vicino.

Aver marcato il poleman ha solo avvantaggiato il pilota del Pramac Racing come lui stesso ha spiegato: “Nella parte finale della sessione mi ha preso e superato, è stata una vera e propria simulazione di gara - spiega l’australiano - ho visto e capito dove mi stava spingendo. Aveva due o tre decimi di più di me alla fine dei 17 giri. Ho visto dove fa il tempo e dove io mi riuscivo ad avvicinare”. 

Support for this video player will be discontinued soon.

Q2 MotoGP™ a Motorland Aragon

Il sabato di Miller e della sua squadra non finisce con le qualifiche: “Abbiamo ancora del lavoro da fare sulla moto per migliorare ancora ma sono contento abbiamo fatto un ottimo lavoro in questo fine settimana, mi concentro sulla gara per fare bene. Non è nemmeno da confrontare col fine settimana che abbiamo vissuto a Misano, sono davvero molto felice di essere tornato tra le prime posizioni”.

I piloti della classe regina scenderanno in pista alle 13:00 di domenica 22 settembre per affrontare la gara.

Prossimo appuntamento il Gran Premio Michelin® de Aragon, al via dal 20 di settembre. Vivilo LIVE e OnDemand con il VideoPass!