Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
13 giorni fa
By motogp.com

Marquez vince gara e titolo in Thailandia

Lo spagnolo supera Quartararo all’ultima curva ed è due volte primo. Dovi rimonta ma non riesce a fermare Marc

Buona la prima. Il match ball numero uno per aggiudicarsi la corona iridata era in occasione della gara del PTT Thailand Grand Prix e Marc Marquez (Repsol Honda Team) non perde l’occasione per fare una doppietta di vittorie tagliando per primo il traguardo e, di conseguenza, aggiudicandosi il titolo iridato con quattro gare d’anticipo.

Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT) conferma ancora una volta il suo talento e ce la mette tutta per vincere la prima gara in classe regina ma gli sfugge, così com'era già successo al GP di San Marino, all’ultima curva.

Perde una posizione rispetto a quella ottenuta in qualifica, Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) che chiude il podio di Buriram. Andrea Dovizioso (Ducati Team) non riesce invece a frenare la corsa di Marquez verso il titolo nonostante la rimonta dalla settima casella per arrivare quarto al traguardo.

La tensione è più alta che mai prima dello spegnimento dei semafori per la gara del MotoGP™ a Buriram. In pole position c’è Quartararo concentrato, vuole essere primo anche al termine della corsa ed è possibile, è stato veloce durante tutto il fine settimana, al suo fiancoo c'è Viñales determinato ad imporsi con la sua M1 sul francese, e poi troviamo il leader della classifica generale a chiudere la prima fila.

Dopo il warm up, la moto di Jack Miller (Pramac Racing) si spegne e l’australiano deve partire dal box. Tutto è pronto, si spengono le luci dei semafori. Inizia lo spettacolo. I piloti in prima fila fanno un’ottima partenza, Marquez supera subito il connazionale mettendosi alle spalle di Quartararo che resta al comando.

Dovizioso scatta bene e risale in quarta posizione. All’inizio della seconda tornata Marquez prova il primo sorpasso all’esterno su ‘El Diablo’ ma va largo e resta secondo.

Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP) parte alla carica dalla nona posizione, dopo una qualifica rovinata da una caduta, può contare su un buon setup per ridurre il distacco dal gruppo di testa. Il Dottore si avvicina a Joan Mir (Team SUZUKI ECSTAR), in settima posizione.

Dopo quattro giri, Quartararo ha quattro decimi di vantaggio su Marquez mentre Dovi compie uno dei giri più veloci andando a caccia della terza posizione.

La decima tornata è la più veloce registrata da Quartararo in gara, il crono riporta 1’30”966 mentre, alle sue spalle, Mir supera di nuovo Rossi riprendendosi il settimo posto. Alex Rins (Team SUZUKI ECSTAR) parte nono e a metà gara si piazza in sesta posizione alle spalle di Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) e di Dovi. Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) torna al box al 18° giro a causa di un problema di elettronica.

Support for this video player will be discontinued soon.

‘Ottava sinfonia’ di Marquez

Il livello di adrenalina si alza a quattro giri dal termine Marquez tenta il primo sorpasso su Quartararo che gli chiude la porta. Lo spagnolo non si dà per vinto e nelle curve successive studia il francese da vicino per attaccarlo al momento opportuno. Il rookie dimostra grande maestria nei punti di frenata: aspetta l’ultimo millimetro di pista disponibile  prima di toccare la leva del freno, prova così a mettere in difficoltà il rivale. Marquez resta in seconda posizione fino a due curve dalla fine quando supera il francese ma Quarta torna in testa. All’ultima curva non c’è più niente da fare: Marquez supera Quartararo, taglia per primo il traguardo della pista di Buriram e diventa campione del mondo del 2019 per l’ottava volta in carriera.

I primi dieci classificati:

1.Marc Marquez (Repsol Honda Team)  
2.Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT) +0.171       
3.Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) +1.380   
4.Andrea Dovizioso (Ducati Team) +11.218
5.Alex Rins (Team SUZUKI ECSTAR) +11.449
6.Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) +14.466      
7.Joan Mir (Team SUZUKI ECSTAR) +16.729
8.Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP) +19.162
9.Danilo Petrucci (Ducati Team) +23.425
10.Takaaki Nakagami (LCR Honda IDEMITSU) +29.423

Clicca qui per i risultati completi.

Prossimo appuntamento il Motul Grand Prix of Japan, al via dal 18 al 20 ottobre. Vivilo LIVE e OnDemand con il VideoPass!

Consigliati