Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
8 giorni fa
By motogp.com

Perché Cecchinello ha ingaggiato Zarco?

Il team manager spiega i motivi che lo hanno portato a scegliere il francese come sostituto di Nakagami per le ultime tre gare dell’anno

In tanti si sono chiesti le ragioni per cui Lucio Cecchinello ha deciso di contare su Johann Zarco per prendere il posto di Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu) che si sottoporrà ad un intervento chirurgico alla spalla, ragione per cui salterà gli ultimi Gran Premi. La risposta l’ha data lo stesso manager al microfono del nostro inviato Simon Crafar durante la FP1 del Motul Grand Prix of Japan.

Support for this video player will be discontinued soon.

Nakagami parla dell’infortunio, del rinnovo e di Zarco

“Dovevamo cercare un pilota per sostituire Takaaki. Ho parlato con la HRC chiedendo loro se Stefan Bradl fosse disponibile - dice il capo dell'HCR Honda - Essendo il collaudatore era la prima scelta visto che conosce bene sia la moto che la squadra. Sarebbe stato perfetto averlo per le ultime tre gare ma mi hanno detto che nelle prossime settimane sarebbe stato molto impegnato con i test. Trattandosi di un lavoro estremamente importante, mi hanno suggerito di cercare qualcun altro. Allora cercavo un pilota competitivo e disponibile... Ho pensato subito a Johann. Così ho proposto il suo nome e mi hanno permesso di esplorare questa possibilità. L’ho contattato e ci siamo accordati”.

Support for this video player will be discontinued soon.

I numeri del MotoGP™ in Giappone

Dovremmo vedere questa collaborazione come una possibile apertura a Johann Zarco in vista della prossima stagione?

“Mi stanno facendo tutti questa domanda, non posso rispondere. Tutto quello che posso dire, è che siamo totalmente concentrati nelle ultime gare. Non c’è nessuna possibilità di vederlo correre con noi nel 2020 perché siamo già molto contenti dei nostri due piloti ed entrambi sono sotto contratto. Ma è certo che testando questa moto, per lui sarà una possibilità per farsi conoscere all’interno della famiglia Honda e chi lo sa. All’inizio del 2020, molti piloti potrebbero spostarsi, il mercato sarà molto aperto visto che ci sono molti contratti in scadenza”.

Prossimo appuntamento il Motul Grand Prix of Japan, al via dal 18 al 20 ottobre. Vivilo LIVE e OnDemand con il VideoPass!

Consigliati