Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
5 giorni fa
By motogp.com

L’angelo custode di Marquez a Sepang

Alpinestars ci fornisce i dati relativi all’incidente fatto in Q2 e il lavoro svolto dall’airbag dello spagnolo durante la caduta

Marc Marquez (Repsol Honda Team) è di nuovo uno dei grandi protagonisti del Shell Malaysia Motorcycle Grand Prix. Il pilota di Cervera scatta dell’undicesima casella dopo aver fatto un high side al termine del Q2, in gara poi, risale fino alla seconda posizione in una sola tornata.

Nella seconda parte della qualifica, lo spagnolo cerca la scia di Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT) fino ad inciampare in una caduta alla curva 2 perdendo il controllo della sua RC213V. Per sua fortuna, così com’era successo a Buriram, il catalano viene protetto da un particolare angelo custode, un airbag che salvaguardia la sua forma fisica alla perfezione.

Support for this video player will be discontinued soon.

La caduta di Marquez in slow motion

Alpinestar ci ha fornito i dati relativi alla caduta fatta dal pilota del Repsol Honda. Dal momento in cui Marquez perde il posteriore e quando si ferma completamente sulla ghiaia, passano cinque secondi.

L’airbag si apre approssimativamente 1,3 secondi dopo la perdita del controllo della RC213V, 855ms prima che lo spagnolo avesse il primo impatto al suolo, prima con i piedi e poi col resto del corpo. Nel momento apice dell’accaduto, i parametri sono arrivati a 26,2g, prima di rotolare sull’asfalto fino ad arrivare sulla ghiaia, in una caduta durata in totale 2,91 secondi. L’airbag è risultato ancora una volta decisivo.

Prossimo appuntamento il Gran Premio Motul de la Comunitat Valenciana, al via dal 14 al 17 novembre. Vivilo LIVE e OnDemand con il VideoPass!

Consigliati