Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
28 giorni fa
By motogp.com

Valencia, l’ultima prova per gli pneumatici

Michelin approda all’ultima tappa dell’anno con una gomma rinforzata sul lato sinistro per assecondare le caratteristiche della pista

Col Gran Premio Motul de la Comunitat Valenciana cala il sipario sulla stagione 2019. Quella valenciana, è una pista speciale che regala sempre grandi sorprese. Il Circuit Ricardo Tormo è composto da 4,005 chilometri con 14 curve, nove a sinistra e cinque a destra, una caratteristica che richiede un uso asimmetrico delle gomme.

Support for this video player will be discontinued soon.

Dove superare sulla pista di Valencia?

Per riuscirci, Michelin ha studiato un composto molto particolare usato anche al Sachsenring e a Phillip Island, piste dove la spalla sinistra dello pneumatico ha bisogno di un maggiore sostegno.

Per questo fine settimana, Michelin porta tre composti diversi tanto per l’anteriore come per il posteriore: morbido, medio e duro. Visto che in Spagna è autunno, è bene tenere in considerazione la variabile pioggia, per questo, l’azienda francese si è munita di slick disponibili nella mescola morbida, media e dura al posteriore e simmetrico all’anteriore.

Support for this video player will be discontinued soon.

Ecco come ci si prepara alla tappa valenciana

Piero Taramasso – Manager di Michelin Motorsport Two-Wheel: “Valencia è una pista unica ed è l’unica ad essere dentro uno stadio, questo implica sfide specifiche legate al layout e al momento dell’anno in cui si corre qui. In questa regione della Spagna ci sono le condizioni ideali per correre a novembre ma la mattina è molto freddo. Per far fronte alle basse temperature mattutine abbiamo bisogno di una gomma che si scaldi facilmente ma che allo stesso tempo lavori bene anche sulla lunga percorrenza, quando la pista inizia a scaldarsi. La parte sinistra ha poche possibilità di raffreddarsi visto che la maggior parte delle curve sono su questo lato, ragione per cui, l’asimmetria dello pneumatico dev’essere perfettamente progettata per soddisfare tali esigenze. Questa è l’ultima gara dell’anno e sarà una delle più importanti visto che scopriremo chi sarà il primo vincitore della Coppa del Mondo FIM Enel MotoE™, oltre a segnare l’inizio dei lavori per il 2020, dato che abbiamo due giorni di test dopo la gara”.

Prossimo appuntamento il Gran Premio Motul de la Comunitat Valenciana, al via dal 14 al 17 novembre. Vivilo LIVE e OnDemand con il VideoPass!