Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
6 giorni fa
By motogp.com

“Uno dei più grandi rivali della mia carriera”

I piloti presenti alla conferenza stampa rendono omaggio a Jorge Lorenzo dopo che lo spagnolo annuncia il suo ritiro a fine stagione

Nel giovedì del Gran Premio Motul de la Comunitat Valenciana, il cinque volte campione del mondo Jorge Lorenzo annuncia che questa che sta per iniziare sarà la sua ultima gara da pilota professionista. Nella conferenza stampa che apre l’ultimo appuntamento dell’anno, ci sono l’attuale compagno di squadra del maiorchino, Marc Marquez (Repsol Honda Team), insieme a rivali di lunga data come Andrea Dovizioso (Ducati Team) e Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP) e i connazionali, Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) e Alex Rins ( Team Suzuki Ecstar), e Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) che hanno condiviso le loro opinioni sulla decisione resa nota poco prima da Lorenzo.

Jorge è stato l’unico pilota in grado di battere Marquez nella corsa verso il titolo mondiale in classe regina. Ora, compagni di squadra in questo 2019, il pilota di Cervera dice di essere sorpreso per la decisione presa da Lorenzo e condivide il suo rispetto e la sua ammirazione per il connazionale prima di affrontare l’ultima gara insieme.

Support for this video player will be discontinued soon.

Conferenza stampa: Jorge Lorenzo annuncia il ritiro

“È stata una sorpresa anche per me. In squadra non lo sapevamo ed è stata una notizia inaspettata - ammette Marquez - Soprattutto vedendo il suo modo di lavorare nel box, poi i risultati possono essere migliori o peggiori, ma il modo in cui ha lavorato è stato sempre esattamente lo stesso fin dal suo primo giorno in Honda. Un’ora fa ero con lui nel suo motohome per congratularmi per la sua carriera ma soprattutto per il modo in cui ha preso questa decisione”.

“Jorge è un vero campione. Nel momento in cui ha sentito di non poter essere al massimo, ha deciso di fermarsi. Ha un carattere forte dentro e fuori dalla pista. Voglio congratularmi con lui e augurargli il meglio per il futuro”.

Anche Dovizioso, uno dei più grandi sfidanti di Lorenzo fin dall’inizio della carriera professionale, condivide il suo pensiero: “Jorge è stato il mio rivale, l’ho incontrato nel campionato europeo nel 2001 e abbiamo sempre fatto il salto di categoria insieme, quindi siamo sempre stati rivali. Ha vinto molte gare e campionati, penso che possa solo essere orgoglioso della sua carriera”.

Support for this video player will be discontinued soon.

Lorenzo, 18 stagioni indimenticabili

“Credo che gli incidenti che ha avuto negli ultimi due anni abbiano influenzato la sua decisione ma penso che ciò che ha fatto nel campionato del mondo sia qualcosa di immenso”.

Viñales, che ha preso il posto di Lorenzo in Yamaha quando quest’ultimo è passato al Ducati Team, esprime il suo rispetto per il numero 99: “Vincere cinque volte il campionato del mondo non è facile. È un grande pilota, ha un grande talento. Ha dimostrato ad ogni gara di essere sempre il migliore, l’ha fatto in ogni categoria e questa è la cosa più importante. Credo che se sente che questo sia il momento giusto, è qualcosa che riguarda lui stesso, e gli auguro tanta fortuna per il resto della sua vita”.

È stato un riferimento per Rins che dice di essere triste nel vedere Lorenzo lasciare il mondo delle competizioni. Il pilota Suzuki è orgoglioso di aver corso e combattuto con uno dei suoi idoli: “Quando guardavo le gare in TV era il mio riferimento. Tifavo per lui. Per me è un idolo, ha vinto molte gare, ha un grande talento. Mi sento bene quando mi batto con lui, non è successo in molte gare, ma è stato un piacere condividere la pista con Jorge”. 

Il pilota successivo a prendere la parola è Rossi. La rivalità nata nel box Yamaha tra lo Spartano e il Dottore è passata alla storia. Il nove volte campione del mondo spende delle parole di congratulazioni per il suo ex compagno di squadra.

Support for this video player will be discontinued soon.

Le parole di Carmelo Ezpeleta sul ritiro di Lorenzo

“Penso che sicuramente sia uno dei più importanti piloti dell’era moderna della MotoGP™. Credo che perdiamo una parte molto importante del nostro sport - commenta il pesarese - È un grande campione, la sua velocità e la sua concentrazione mi hanno impressionato in molte occasioni. Da quando è arrivato in MotoGP™, è sempre stato forte, fin dal primo momento, nel 2008. Siamo stati compagni di squadra per molto tempo, abbiamo condiviso lo stesso box e penso che sia, personalmente, uno dei più grandi rivali della mia carriera. Con lui ho fatto alcune delle mie migliori gare, è un vero peccato che si ritiri, ma è bravo, sta bene e gli auguro il meglio per il suo futuro”.

L’ultimo a condividere il suo pensiero è Morbidelli che menziona lo spagnolo così: “Ricordo dov’ero quando ho capito che per la prima volta Jorge Lorenzo aveva vinto una gara, era a Rio. Si è fermato perché aveva finito il carburante. Ricordo molto chiaramente questo momento perché mi ha dato una bella sensazione. Ha avuto una carriera straordinaria, ha ottenuto risultati sorprendenti e ha uno stile davvero particolare. Voglio dire, ha il suo stile dentro e fuori dalla pista. È sicuramente uno dei più grandi piloti nella storia, secondo me. Quindi, sì, peccato che abbia deciso di smettere ma se è contento di questa decisione, allora dovrebbero essere tutti felici”.

I piloti saranno in pista al fianco di Lorenzo venerdì mattina alle 09:55 ora locale (GMT + 1) per l’ultimo FP1 della stagione.

Prossimo appuntamento il Gran Premio Motul de la Comunitat Valenciana, al via dal 14 al 17 novembre. Vivilo LIVE e OnDemand con il VideoPass!