Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
9 giorni fa
By motogp.com

Marquez + Honda, re dei binomi di successo

Si allunga il legame che vede protagonisti il campione del mondo e la Casa nipponica, e i precedenti sono illustri

Quattro anni, altri quattro anni: fino al 2024 Marc Marquez farà parte della grande famiglia Honda, per usare le sue stesse parole. In pratica il pilota di Cervera difenderà i colori della squadra nipponica almeno fino a quando avrà 31 anni. Al termine del nuovo contratto saranno quindi 11 le stagioni trascorse da Marquez insieme allo stesso costruttore. Niente male per chi ha iniziato il suo percorso con il gruppo di Tokyo nel 2013 e direttamente in MotoGP™ dove ha fatto il suo esordio al fianco di un’altra delle colonne di Honda, ossia Dani Pedrosa a sua volta successivo a Mick Doohan, Leggenda MotoGP™ e cinque volte campione con HRC.

Quando i colori contano

“Continueremo a dare il massimo per raggiungere i nostri obiettivi!”, ha detto Marquez che punta a scrivere ancora nuove pagine di storia nel libro del motociclismo mondiale. Il rapporto con Honda per il numero 93 è stato da sempre sinonimo di gioia e successi con tante vittorie conquistate e ben sei titoli iridati portati a casa fino a questo momento.

Entrambe le parti avevano l’intenzione di trovare l’accordo e ci sono riusciti: squadra che vince non si cambia. “Come campione unico Marquez merita un accordo unico”, sono state le parole di Yoshishige Nomura, presidente di HRC.

Una chiacchierata col campione in carica: Marc Marquez

Nella storia della MotoGP™ però il rapporto tra Marquez e Honda non è l’unico di lunga durata: non va dimenticato infatti il legame che ha legato per molto tempo sempre la Casa giapponese a Dani Pedrosa. Anche in questo caso, un rapporto davvero duraturo: lo spagnolo infatti nel 2000 ha vinto il campionato monomarca riservato solo ai giovani piloti Honda. Nel 2001 Pedrosa debutta nella classe 125cc: da quel momento e fino al 2018, anno del suo ritiro, guida solo moto della Casa giapponese passando anche per la 250cc e arrivando fino in MotoGP™. Nel 2006 esordisce nella classe regina insieme al Team Repsol Honda in sella alla RC211V.

Non meno importante però è il rapporto tra Yamaha e Valentino Rossi: il pilota di Tavullia è legato alla Casa di Iwata dal momento che ne ha difeso i colori dal 2004 al 2010 ed è tornato a far parte della squadra ufficiale nel 2013 dopo la parentesi di due anni che lo ha visto impegnato insieme a Ducati.

Honda, lotta contro il tempo dopo il test

Anche la scuderia di Borgo Panigale può vantare un pilota ‘simbolo’: si tratta ovviamente del forlivese Andrea Dovizioso che fa parte della formazione in rosso dal 2013. Quella che sta per iniziare sarà quindi la sua ottava stagione con la Casa emiliana.

Vivi il meglio della stagione seguendo i test e i Gran Premi LIVE e OnDemand con il VideoPass!

Consigliati