Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
6 giorni fa
By motogp.com

Yamaha si apre la strada durante i test invernali

Viñales e Quartararo firmano i tempi migliori durante i quattro appuntamenti del pre-stagione marcando il ritmo con la M1 2020

Il costruttore di Iwata si affaccia al primo appuntamento della stagione col morale alto dopo che i suoi piloti sono stati competitivi registrando tempi molto interessanti. I risultati parlano da soli: a Valencia e Jerez nel 2019 e poi di nuovo a Sepang e a Losail, c’è sempre stata un M1 al comando della classifica combinata dei tempi.

Support for this video player will be discontinued soon.

Che voto dai ai tuoi test pre-stagione?

Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) e Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT) sono stati due dei piloti di riferimento durante i quattro appuntamenti mentre Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) si è piazzato tre volte nella top 4 e Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP) è riuscito a trarre conclusioni positive.

Support for this video player will be discontinued soon.

Viñales, il Top Gun del Qatar

A livello meccanico, il nuovo motore della YZR-M1 è stato al centro dell’attenzione negli ultimi mesi. Il divario di velocità massima rispetto ai propri rivali è stato notevolmente ridotto, anche se la Ducati si è nuovamente rafforzata con la Desmosedici GP20, per cui in Yamaha hanno ancora del lavoro da fare.

Support for this video player will be discontinued soon.

Quartararo consolida la sua maturità

Oltre al potenziale del nuovo motore, Yamaha può essere soddisfatta del pacchetto complessivo preparato per il 2020. La percorrenza in curva è sempre stata un punto di forza, aspetto mantenuto anche col nuovo telaio. Le prestazioni dei suoi piloti a Valencia, Jerez, Sepang e Losail hanno tolto ogni dubbio. Quartararo si è imposto in Malesia ma Viñales ha dato un colpo di reni negli altri tre circuiti. Una bella dichiarazione d’intenti.

Support for this video player will be discontinued soon.

"Sarà lotta come in Moto2™"

Entrambi i piloti hanno accompagnato i loro migliori tempi del time attack con una prestazione costante nelle rispettive simulazioni di gara. Viñales ha seguito la scia di altri piloti come Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) e Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) per brillare a Sepang mettendo insieme 20 giri competitivi di cui 13 sul 1’59; mentre Quartararo ha tirato fuori il coniglio dal cappello a Losail con un totale di 22 giri (la percorrenza della gara) con tempi davvero competitivi.

Support for this video player will be discontinued soon.

After the Flag - Giorno 3 a Losail

Per quanto riguarda Rossi, il veterano della griglia di partenza, conferma il passo della Yamaha dopo aver trovato il miglior feeling sulla moto nonostante la necessità di migliorare le sensazioni con le gomme usate. Il team manager del Monster Energy Yamaha MotoGP, Massimo Meregalli, ha dato alla sua squadra un punteggio di 8 su 10 al termine dei test pre-stagione. Con l’inizio del campionato a poco più di una settimana, i piloti del costruttore di Iwata sono sulla strada giusta per brillare sulla pista di Losail.

Valencia
1º - Viñales
2º - Quartararo
3º - Morbidelli
10º - Rossi 

Jerez
1º - Viñales
4º - Quartararo
7º - Morbidelli
11º - Rossi 

Sepang
1º - Quartararo
5º - Rossi
14º - Morbidelli
16º - Viñales 

Qatar
1º - Viñales
2º - Morbidelli
3º - Quartararo
12º - Rossi

Vivi il meglio della stagione seguendo i test e i Gran Premi LIVE e OnDemand con il VideoPass!

Consigliati