Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
10 giorni fa
By Team Suzuki MotoGP

Rins rinnova con Suzuki fino al 2022

Lo spagnolo firma per altri due anni con la casa giapponese dopo aver già ottenuto le vittorie: ad Austin e a Silverstone nel 2019

Alex Rins continua ad essere pilota ufficiale del Team Suzuki Ecstar in MotoGP™ per le stagioni 2021 e 2022. Il rinnovo del contratto tra Suzuki Racing Company, una branca della Suzuki Motor Corporation, e il pilota spagnolo di 24 anni, arriva in un momento in cui la storia mondiale è segnata dal Covid-19. Però, il rinnovo del contatto dimostrano il desiderio e l’impegno da parte del pilota e della Suzuki di voler continuare a raggiungere risultati ancora migliori in futuro.

Rins si è unito al Suzuki Ecstar nel 2017, quando esordì in MotoGP™. Il suo primo anno è stato segnato da una grave lesione ad inizio stagione, nonostante questo, Rins ha recuperato con forza e non ha tardato molto prima di dimostrare il suo vero potenziale incasellando una serie di gare consistenti già al suo secondo anno. Alex è andato cumulando esperienza continuando a crescere ancora nel corso del 2018 quando, in Argentina, arrivò il suo primo podio dove si assiccurò il terzo posto al traguardo.

La stagione 2019 ha visto lo spagnolo raggiungere un altro livello diventando uno dei principali contendenti al titolo grazie ai suoi numerosi piazzamenti nella top 5 e alle due vittorie ottenute a Austin e a Silerstone.

Rins: “Il prestagione è stato fantastico”

I test del pre-stagione 2020 hanno dimostrato, ancora una volta, il grande potenziale e il buon feeling tra Rins e la nuova GSX-RR, ma i risultati in gara devono ancora essere dimostrati a causa della situazione globale che ha messo in pausa il Campionato del mondo di MotoGP™.

Shinichi Sahara - Project Leader:

“Questo rinnovo di altri due anno con Alex Rins ci riempie di orgoglio, a me e a Suzuki, perché rappresenta un elemento fondamentale del nostro progetto far crescere giovani piloti e progredire insieme a loro. Con quest’estensione, ci siamo assicurati un giovane talentoso, determinato e veloce come Alex per un totale di sei anni e questo è esattamente quello che avremmo voluto quando firmò il primo contratto con noi nel 2017.

È cresciuto molto, sia Alex che il suo gruppo di lavoro. Abbiamo ottenuto podi e vittorie e penso che il meglio debba ancora arrivare. Sfortunatamente, la situazione attuale non ci permette di dimostrare le nostre condizioni in gara e tutti i progressi che abbiamo fatto o i risultati che penso che possiamo ottenere, però questo contesto generato dal coronavirus è una cosa nuova per tutti e dobbiamo adattarci. Sicuramente continuiamo ad essere ottimisti e questo accordo conferma pensiamo al futuro con positività”.

Rins e Mir: in pista con l’argento sognando l’oro

Davide Brivio - Team Manager:
“Siamo molto contenti di confermare Alex Rins come pilota ufficiale della squadra Suzuki in MotoGP™ per altre due stagioni: la 2021 e la 2022. Con questo accordo prolunghiamo la nostra relazione a sei anni e crediamo che questa continuità sia positiva per tutti noi. Devo dire che questo accordo era solo in attesa di una ‘firma’ perché tanto Suzuki come Alex volevano continuare insieme e già da mesi avevamo chiuso un accordo preliminare per continuare insieme. Adesso che tutto è fatto, possiamo finalmente annunciarlo con orgoglio. Come squadra, il nostro obiettivo è quello di mantenere unito il gruppo di lavoro ed essere più forte. Abbiamo avuto un fantastico finale di stagione lo scorso anno e questo è il punto di partenza su cui vogliamo fare affidamento quando potremo ricominciare a correre”.

La storia ‘nascosta’ dietro i nuovi colori della Suzuki

Alex Rins:
“Il mio desiderio era quello di continuare con Suzuki e, finalmente, l’ho fatto. Penso che il progetto abbia il potenziale per essere vincente, io ho voglia di vincere ed è per questo che ci troviamo alla perfezione. È il posto ideale per me e stiamo lavorando tutti insieme per ottenere grandi risultati. Ho sempre creduto nella squadra e per questo motivo è stato facile raggiungere un accordo iniziale molto presto. Poi ci siamo presi un po’ di tempo per definire i dettagli e seguire tutti i processi interni.

Ora dobbiamo vedere cosa succederà nella stagione 2020. Siamo pronti a competere al massimo livello, come abbiamo già dimostrato nei test pre-campionato. In questo momento il mondo intero sta affrontando una situazione inaspettata che riguarda quasi tutti i paesi e dobbiamo avere pazienza e vedere come si evolve. Ci prepareremo per quando saremo chiamati a competere. Dorna sta facendo tutto il possibile per permetterci di competere ma naturalmente sta tenendo conto di ciò che conta di più: la sicurezza e la salute delle persone. Possiamo solo essere pronti e aspettare che ci dicano quando potremo iniziare, e nel frattempo concentrarci sulla preparazione”.

Vivi il meglio della stagione seguendo i test e i Gran Premi LIVE e OnDemand con il VideoPass!