Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
7 giorni fa
By motogp.com

Miller continuerà a seguire le orme di Stoner?

I due australiani hanno una carriera simile che culmina con l’ingresso nell’élite della Ducati. Ora Miller vuole sfruttare quest’occasione

Piloti australiani e Ducati, una storia d’amore che torna d’attualità a partire dal 2021 quando Jack Miller (Pramac Racing) vestirà i panni del pilota ufficiale della casa di Borgo Panigale nel campionato MotoGP™. Jackass avrà una grande responsabilità essendo il terzo pilota australiano impegnato a tenere alto il nome del costruttore bolognese dopo Troy Bayliss e Casey Stoner che, in anni e in campionati diversi, hanno conquistato con la Ducati dei titoli mondiali. 

Miller: “È un sogno che diventa realtà”

Soprattutto quest’ultimo, MotoGP™ Legend, ha svolto un percorso simile a quello di Miller da quando è entrato a far parte del campionato del mondo. Entrambi hanno guidato una KTM quando erano impegnati nella categoria cadetta. Nel 2004, l’ultima stagione trascorsa in 125cc, Stoner terminò il campionato con la quinta posizione mentre, nel 2014 Miller conquistò sei vittorie e sfiorò il titolo iridato prima di fare l’ingresso diretto alla massima categoria.

Nel 2015 Miller approdò in classe regina entrando a far parte della squadra LCR Honda, la stessa con cui, nel 2006, Stoner debutto in MotoGP™ dopo essere diventato vice campione del mondo in 250cc con l’Aprilia. Casey brillò fin dall’esordio in MotoGP™ guadagnandosi il passaggio alla Ducati ufficiale nel 2007, anno in cui conquistò il suo primo titolo. Per quanto riguarda Miller, dopo aver disputato tre anni in classe regina con la Honda, vinse il Gran Premio d’Olanda nel 2016 (diventando il primo pilota di una squadra clienti a salire sul gradino più alto del podio dopo Toni Elias che nel 2006 vinse all’Estoril) e passando dalla casa alata alla Ducati l’anno successivo entrando nelle fila del Pramac Racing

A 27 anni, la storia di Casey Stoner – GRATIS

Stoner ha fatto la storia del costruttore di Borgo Panigale, soprattutto in quel magico 2007, quando vinse 10 Gran Premi e salì sul podio in altre quattro occasioni. Miller, nonostante abbia mancato un piazzamento nelle prime tre posizioni nel corso del suo primo anno con la Desmosedici, ha consolidato la sua crescita nel 2019, la sua seconda stagione con la casa emiliana, salendo sul podio ad Austin, Brno, Aragon, Australia e Valencia, dove ha battuto Andrea Dovizioso (Ducati Team) nelle battute finali. 

“Miller può diventare un grande del MotoGP™”

A partire dal 2021, Miller vestirà i panni del pilota ufficiale della casa bolognese e non c’è dubbio che farà del suo meglio per seguire le orme di Stoner. Il 25enne darà tutto sé stesso per ricompensare la sua dedizione e per dimostrare quanto imparato col Pramac Racing. Paolo Ciabatti, direttore sportivo di Ducati Corse, ha confermato di aver riposto grande fiducia su Miller affermando che l’australiano “Può essere uno dei grandi piloti del MotoGP™”. La formazione Australia-Ducati ripeterà i successi ottenuti con Stoner?

Vivi il meglio della stagione seguendo i test e i Gran Premi LIVE e OnDemand con il VideoPass!