Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
23 giorni fa
By motogp.com

MotoGP™: il cammino per il titolo 2020 inizia a Jerez

L’attesa è finita e le stelle della classe regina scendono in pista al Circuito de Jerez - Angel Nieto con la motivazione al massimo

È arrivato il grande momento sognato da piloti, tecnici, manager, appassionati e da tutto l’universo del MotoGP™. Il Campionato del mondo 2020 sta per iniziare. Dopo una lunga attesa causata dalla pandemia di Covid-19, i grandi nomi della classe regina si contenderanno il primo evento della stagione questo fine settimana al Circuito de Jerez - Angel Nieto in occasione del Gran Premio Red Bull de España prima di completare il doppio appuntamento andaluso una settimana dopo col Gran Premio Red Bull de Andalucia.

Support for this video player will be discontinued soon.

Il conto alla rovescia è cominciato!

L’attenzione non potrà che essere rivolta sui piloti che hanno affrontato un periodo di convalescenza come Marc Marquez (Repsol Honda Team) che ha approfittato della pausa per riprendersi completamente dall’intervento alla spalla svolto a fine 2019, infortunio che ha compromesso il suo pre-stagione. Durante i test invernali è stato Cal Crutchlow (LCR Honda Castrol) a portare avanti lo sviluppo della Honda visto l’arrivo del rookie Alex Marquez (Repsol Honda Team), impegnato a famigliarizzare con la MotoGP, e dalle limitazioni fisiche di Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu), reduce anche lui da un intervento alla spalla. Dopo qualche esitazione durante il test, la Honda ha dimostrato di aver fatto centro in Qatar, potrà confermare il passo a Jerez?

Se il fisico non lo tradirà, Marc farà di tutto per difendere il titolo di campione del mondo anche se dovrà vedersela con numerosi rivali come, ad esempio, i portacolori Yamaha. La casa di Iwata ha impressionato a livello di tempi durante il pre-campionato vedendo Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) nelle prime posizioni, in grande forma fisica e capace di confermare un’ottima intesa con la M1. Non è stato da meno il futuro compagno di squadra dello spagnolo, Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT), veloce e pungente nella preparazione del suo ultimo anno col Petronas. Esordiente dell’anno nel 2019, El Diablo cercherà di conquistare la sua prima vittoria dopo un anno in cui ha impressionato con sei pole position e sette podi.

Support for this video player will be discontinued soon.

This is MotoGP™: emozioni, bagarre e massima adrenalina

Jerez conserva dei ricordi piacevoli per il pilota di Nizza che, l’anno scorso, su questa pista è diventato il più giovane poleman della storia ottenendo il miglior tempo in qualifica davanti al suo compagno di squadra, Franco Morbidelli. Quartararo cercherà di eliminare il problema dell’abbandono della gara dello scorso anno a seguito di un problema meccanico. Il romano punterà ad un grande risultato per celebrare il rinnovo biennale con la scuderia malese. Non saranno da meno le aspettative di Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP) che a Jerez ha vinto sette gare in classe regina e si prepara per una stagione atipica con l’eterna voglia di lottare per la decima corona mondiale.

I movimenti di mercato della Yamaha per il prossimo anno sono interessanti tanto quanto quelli della Ducati. A Borgo Panigale gran parte dell’attenzione sarà rivolta su Andrea Dovizioso (Ducati Team), recentemente operato alla clavicola sinistra dopo essersi infortunato durante una gara di motocross. Il romagnolo punta ad abbattere ogni muro con la Desmosedici GP a Jerez in attesa di confermare il suo futuro, cosa già stata fatta dal suo compagno di squadra Danilo Petrucci che atterrerà a Mattighofen al termine della stagione 2020 mettendosi al servizio di KTM.

Support for this video player will be discontinued soon.

"Non vedo davvero l'ora delle due gare di fila"

Un altro produttore che vuole e che farà parlare di sé è Suzuki. A differenza della concorrenza, il Team Suzuki Ecstar ha confermato la continuità con Alex Rins e Joan Mir, due piloti pienamente in grado di lottare per la vittoria a Jerez. I due spagnoli potranno contare sul proprio talento e sulle prestazioni di una GSX-RR sempre più competitiva supportata da un motore più potente.

Ma l’evento a Jerez sarà un esame per molti altri piloti che potrebbero firmare un grande risultato. Tra i candidati possiamo tranquillamente nominare Jack Miller (Pramac Racing) motivato come non mai dopo aver firmato per il passaggio al Ducati Team a partire dal 2021, o il suo compagno di squadra, Francesco Bagnaia. Non saranno da meno gli attuali porta colori di KTM e di Aprilia. Pol Espargaro (Red Bull KTM Factory Racing) sta affrontando la sua ultima stagione con la RC16 e cercherà di finire in gran bellezza con la casa austriaca, mentre Miguel Oliveira (Red Bull KTM Tech3) sarà impegnato a preparare al meglio il suo approdo alla squadra ufficiale per la prossima stagione. L’obiettivo è chiaro anche per i debuttanti Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing), Iker Lecuona (Red Bull KTM Tech3) e Alex Marquez che si batteranno senza pietà per conquistare il titolo di miglior esordiente dell’anno.

Support for this video player will be discontinued soon.

1

Una stagione concentrata, come reagiranno gli pneumatici?

Per quanto riguarda Aprilia, la posta in gioco è alta visto il potenziale già dimostrato durante il pre-stagione dalla RS-GP. Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) non ha fatto mistero dell’emozione dopo aver guidato la nuova moto riuscendo ad impressionare sia con i suoi tempi sul passo gara che sul giro secco. A Jerez vedremo Bradley Smith al fianco di Aleix. Siete pronti per seguire lo spettacolo? L’appuntamento con la gara è per domenica 19 alle 14:00 (GMT+2)!

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare che hanno fatto la storia e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!