Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
1 giorno fa
By motogp.com

Ducati, l’incertezza con una certezza: Lorenzo nel cuore

Tadozzi ai microfoni di DAZN Spagna specifica che il futuro di Dovi si deciderà dopo le due prove in Austria

Il Campionato del Mondo MotoGP™ 2020 è condensato in quella che in una stagione ‘normale’ sarebbe la seconda parte. Si correrà fino a novembre inoltrato e oggi più che mai il mercato piloti 2021 entra nel vivo con pochi mesi a disposizione per capire e decidere. La futura formazione del Ducati Team è forse circondata dalla più grande incertezza. Danilo Petrucci già da qualche mese ha il biglietto di partenza, direzione Mattighofen – colori Tech 3, mentre il destino di Andrea Dovizioso è avvolto da banchi di nebbia che rumors e indiscrezioni non riescono ancora dissolvere.

È il venerdì di libere del GP d’Austria, Desmo Dovi è secondo in tabella tempi dopo le prime gare non facili e soprattutto dopo l’infortunio alla clavicola rimediato nel precampionato (o meglio, pausa Covid). Prende la parola Davide Tardozzi, team manager Ducati.

“Come abbiamo sempre detto, dopo le due gare in Austria, prenderemo una decisione”, afferma il responsabile del box ai microfoni di DAZN Spagna, parlando del futuro di Dovizioso specificando anche: “La decisione non sarà segnata dai risultati sportivi. In Ducati diciamo sempre che l’effetto dell’ultima gara non è importante”.

A Misano quindi si saprà il destino di Desmo Dovi, dopo stagioni vittoriose e corse per il titolo, pilota immagine più di ogni altro nella storia della Casa di Borgo Panigale. Se il numero 4 dovesse lasciare, allora via alla ricerca del sostituto, da trovare in primis tra i ducatisti della classe regina. Si potrebbe aprire uno spazio importante per Francesco Bagnaia, oggi con i colori Pramac Racing e attualmente fermo per infortunio ma che ha dimostrato doti da vincente sulla pista di Jerez. Con Bagnaia in direzione team ufficiale il posto in Pramac potrebbe andare a Johann Zarco (Esponsorama Avintia Racing) in grande recupero e autore del bel podio a Brno. O ancora, l’ipotesi dal grande fascino è sicuramente rappresentata da Jorge Lorenzo, attualmente in orbita Yamaha come collaudatore ma protagonista di una vittoriosa e passata esperienza in Ducati finita forse troppo presto.

Dovi risponde a Tardozzi, il rinnovo dopo l'Austria?

E su questo punto Tardozzi, incalzato da una domanda, risponde: “Jorge è un pilota importante, che ha vinto con Ducati. Ce lo abbiamo nel cuore”.

Vivi il myWorld Motorrad Grand Prix von Österreich, LIVE e OnDemand, con il VideoPass!