Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
15 giorni fa
By motogp.com

L’armata arancione non si ferma

Pol Espargaro detta il passo nelle prime libere austriache, Dovizioso torna tra i primi. Bene Nakagami e le Suzuki

Le prime libere della classe regina al Red Bull Ring si chiudono con il primato di Pol Espargaro. Dopo la vittoria di Brad Binder a Brno, è ancora un pilota del team Red Bull KTM Factory Racing ad essere il riferimento e, questo, assume maggior forza perché fatto sulla pista di casa.

Support for this video player will be discontinued soon.

1

Michelin® Rewind: cos’è successo a Spielberg nel 2019

1:24.193s è il crono messo a referto dallo spagnolo seguito a Andrea Dovizioso (Ducati Team). Il romagnolo, vincitore del GP d’Austria nel 2019, è deciso a tornare tra i primi dopo il non facile inizio di stagione e chiude la FP1 a 0,04s dal  primo posto. Poco, pochissimo per Desmo Dovi che ancora protagonista e si prepara alla bagarre con le RC16.

Support for this video player will be discontinued soon.

"Un attaccamento bellissimo"

Dietro ai due corridori di testa, e più staccato, c’è Takaaki Nakagami che termina la sessione al terzo posto (+0,18s) facendo le veci di Marc Marquez (Repsol Honda). Il nipponico è chiamato a tenere alta la bandiera della Casa alata vista la defezione per infortunio del campione del mondo e, sin dai primi giri, la sua Honda satellite sembra competitiva su una pista dove contano più di tutto i cavalli e la frenata.

Caratteristiche queste sicuramente di KTM e Ducati ma punti più deboli delle Yamaha. Le prima M1 è infatti quella di Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) a 0,3s dalla vetta mentre più in basso nella tabella tempi troviamo il primatista iridato Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT). Per il ‘Diablo’ un ritardo di 0,5s da Espargaro. Le M1 ufficiali di Valentino Rossi e Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) al momento sono fuori dalla top 10 con il numero 12 autore dell’undicesimo tempo e il pesarese tredicesimo. Tra i migliori dieci troviamo Johann Zarco (Esponsorama Avintia Racing), fresco di podio a Brno e ora sesto mentre da segnalare è l'impegno di Michele Pirro al posto di Francesco Bagnaia, fuori per infortunio, con i colori Pramac Racing.

Support for this video player will be discontinued soon.

Pirro è pronto, dentro al posto di Bagnaia

Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) dopo aver segnato terzo crono chiude la sessione al decimo posto frenato di una penalità; quarto è il suo collega di box Alex Rins. Lo spagnolo, al rientro da un infortunio, sembra aver trovato la condizione migliore

Support for this video player will be discontinued soon.

FP1 d'Austria, si va in scena!

Questa la top 10 della sessione:

 1. Pol Espargaró - (Red Bull KTM Factory Racing) - 1:24.193
 2. Andrea Dovizioso - (Ducati Team) - +0.044
 3. Takaaki Nakagami - (LCR Honda Idemitsu) - +0.185
 4. Alex Rins - (Team Suzuki Ecstar) - +0.380
 5. Franco Morbidelli - (Petronas Yamaha SRT) - +0.395
 6. Johann Zarco - (LCR Honda Idemitsu) - +0.462
 7. Miguel Oliveira - (Red Bull KTM Tech3) - +0.525
 8. Jack Miller - (Pramac Racing) - +0.531
 9. Joan Mir - (Team Suzuki Ecstar) - +0.550
 10. Fabio Quartararo - (Petronas Yamaha SRT) - +0.560

Segui il GP d'Austria, LIVE e OnDemand con il VideoPass!