Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
7 giorni fa
By motogp.com

Fenati vince di superiorità la sua prima gara del 2020

L’ascolano regala un trionfo inedito a Husqvarna superando i rivali all’interno. Vietti e Ogura completano il podio

La prima vittoria di Romano Fenati (Sterilgarda Max Racing Team) della stagione è una carica di motivazione per il pilota e per Husqvarna che centra il primo trionfo in Moto3™, un risultato che arriva dopo un fine settimana consistente che ha visto l’ascolano firmare il sesto tempo in qualifica. Si vede invece sfuggire il primo posto Celestino Vietti (SKY Racing Team VR46) che, dopo aver dominato gran parte della gara, arriva secondo al traguardo davanti a Ai Ogura (Honda Team Asia) che riduce a due punti i punti di distacco dal leader della classifica generale Albert Arenas (Gaviota Aspar Team Moto3), quarto sotto la bandiera a scacchi. 

Support for this video player will be discontinued soon.

Moto3™, che lo spettacolo abbia inizio!

Tony Arbolino (Rivacold Snipers Team) scatta dalla seconda casella dello schieramento ma la sua moto s’impenna ed è bravo a recuperare terreno raggiungendo subito il poleman Raul Fernandez (Red Bull KTM Ajo) che difende il primo posto. Intanto Arenas resta in agguato fino al quarto giro per poi attaccare prendendosi la prima posizione. 

Intanto Vietti continua a far parte del gruppo di testa e non demorde perché vuole riscattarsi della caduta di una settimana prima prendendo ben presto il terzo posto di Fernandez. Lo spagnolo, molto consistente nelle libere e in qualifica, se la gioca con piloti molto più esperti e in gara non ha vita facile. 

Arbolino scivola in sesta posizione e si contende il quarto posto con Jeremy Alcoba (Kömmerling Gresini Moto3) e con Fenati. A metà del settimo giro, Vietti si prende il primo posto imponendosi su Arenas e Fernandez ma la competitività è alta e il distacco tra i piloti che formano parte del gruppo di testa davvero poca. 

Support for this video player will be discontinued soon.

Fenati conquista il secondo Round a Misano

Alonso Lopez (Sterilgarda Max Racing Team) cade quando mancano 15 giri dal termine per affrontare un long lap penalty. Con lo spagnolo fuori dai giochi, la responsabilità di rendere questo appuntamento speciale cade tutto sulle spalle di Fenati che, al momento della caduta del suo compagno di squadra, è ottavo inseguendo Foggia e il duo del Kömmerling Gresini Moto3. Arbolino commette un errore e scivola in 13° piazza.  

A metà gara John McPhee (Petronas Sprinta Racing) si trova in 11° piazza dopo essere scattato dalla 20° casella. Finisce al 12° giro la gara di Dennis Foggia (Leopard Racing) caduto alla curva 5 mentre era in lotta con Alcoba che difende la quinta piazza ma il contatto tra i due passa sotto investigazione. Alla fine, la Race Direction sceglie di non dare nessuna sanzione allo spagnolo. Nel frattempo, a sollevare l’animo al box, ci pensa Masia balzando in seconda posizione. 

A sette giri dal termine, Masia è in testa seguito da Vietti e da Arenas ma il piemontese non tarda molto per prendersi il primo posto mentre il pilota del Leopard passa alle spalle del connazionale. Fenati è in quarta piazza davanti a Darryn Binder (CIP Green Power) mentre Alcoba riceve un nuovo warning per un altro contatto nel tentativo di centrare un sorpasso. Ogura, caduto durante il warm up, trova fiducia in gara e consolida il passo dimostrato nelle libere col quinto posto. 

Fenati sorprende tutti centrando una serie di sorpassi all’interno che, all’ultimo giro gli permettono di recuperare tre quattro posizioni. Durante le tre tornate finali si consolida la lotta non solo per il podio ma anche per la supremazia in campionato tra Arenas e Ogura. Lo spagnolo è quarto ma non perde occasione per attaccare il giapponese. 

Al termine del secondo appuntamento al Misano World Circuit Marco Simoncelli, Arenas continua a difendere il comando della classifica generale ma il vantaggio su Ogura si riduce a due punti mentre McPhee continua a difendere il terzo posto ma è sempre più minacciato da Vietti che si porta a 86 punti, a sole 12 lunghezze dal britannico. 

Assente dalla gara dopo essersi fratturato il polso durante le qualifiche, Tatsuki Suzuki (SIC58 Squadra Corse) che guarda la gara del compagno di squadra Niccolò Antonelli dal muretto. Il romagnolo manca l’obiettivo e non entra in zona punti. 

I primi 10 classificati:

1. Romano Fenati - (Sterilgarda Max Racing Team)
2. Celestino Vietti (SKY Racing Team VR46) - + 0.036
3. Ai Ogura - (Honda Team Asia) - + 0.121
4. Albert Arenas - (Gaviota Aspar Team Moto3) - + 0.199
5. Jaume Masia - (Leopard Racing) - + 0.280
6. Raul Fernandez(Red Bull KTM Ajo) - + 0.439
7. Deniz Oncu (Red Bull KTM Tech 3) - + 0.678
8. Andrea Migno (SKY Racing Team VR46) - + 0.791
9. Kaito Toba - (Red Bull KTM Ajo) - + 0.939
10. John McPhee - (Petronas Sprinta Racing) - + 1.125

Clicca qui per vedere i risultati completi.   

Segui tutte le sessioniguarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenutitutto col VideoPass!

Consigliati