Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
1 giorno fa
By motogp.com

Lowes scala il muro del MotorLand, Bastianini la classifica

Il britannico vince seguito dal romagnolo che riprende il comando della classifica generale. A terra il duo dello SKY Racing Team VR46

La gara del Gran Premio Michelin® de Aragón è senza dubbio uno degli appuntamenti più sorprendenti della stagione anche se per la maggior degli italiani ne esce con delle ferite che dovranno curare in fretta perché la prossima settimana si affronta un altro GP al MotorLand.

Sam Lowes (EG 0,0 Marc VDS) vince la seconda gara consecutiva e per la seconda volta in carriera scatta dalla pole position assicurandosi la vittoria ad Aragona. Questo risultato permette al britannico di balzare in seconda posizione in campionato a due punti di distacco da Enea Bastianini (Italtrans Racing Team) che, grazie al secondo posto al traguardo, si assicura il comando della classifica generale con 155 punti. Il duo dello SKY Racing Team VR46 con Luca Marini che cade ad inizio gara e Marco Bezzecchi finisce a terra a due giri dalla fine mentre si trovava in testa alla corsa.

Una volta allineati sullo schieramento, Bezzecchi scatta subito bene prendendo il comando della gara. Il primo colpo di scena si presenta alla curva 3 quando Jorge Navarro (Termozeta Speed Up) finisce a terra in una gara dove avrebbe potuto fare la differenza. Un vero peccato.

Mentre Bez consolida il dominio della gara, Lowes difende il secondo posto da Fabio Di Giannantonio (Termozeta Speed Up), impegnato a risalire dalla terza posizione. Nel frattempo Jorge Martin (Red Bull KTM Ajo) si porta al quarto posto davanti a Jake Dixon (Petronas Sprinta Racing). Svanisce il lavoro di tutto il fine settimana di Marini alla curva 14 del terzo giro. Un brutto colpo per il pesarese che doveva assolutamente recuperare terreno dopo l’appuntamento francese. Il secondo zero consecutivo e il terzo nell’arco della stagione pesa come un macigno ma Maro non ha tempo per distrarsi, tra pochi giorni si torna in azione al MotorLand.

A recuperare terreno è invece Bastianini, scattato dalla nona  casella, per portarsi in sesta piazza aspettando l’occasione giusta per attaccaare. Il settimo giro è quello chiave: il romagnolo riesce a strappare il quinto posto a Dixon sperando di sfruttare l’ucsita di scena di Maro a suo vantaggio in ottica campionato.

Intanto, Bez resta al comando mentre alle sue spalle Diggia prende il secondo a scapito di Lowes, il britannico evita il contrattacco e rischia di aumentare il distacco dai primi due. Al nono giro, il romano è il più veloce in pista. Sorprende il calo di Lowes che deve progressivamente difendersi da Martin.

Al decimo giro, Diggia supera Bez ma la gioia del romano dura poco perché alla curva 2 del giro successivo, nel tentativo di scappare per assicurarsi il comando della corsa, finisce a terra restando a mani vuote in un appunamento dove ha annusato la vittoria. L’uscita di scena di Fabio permette e Bastia di passare in quarta posizione.

Intanto Lowes riduce il distacco da Bezzecchi ritrovando la fiducia ma il romagnolo aumenta il passo e a quattro giri dalla fine comandava il gruppo con ampio margine. Intanto Bastianini riesce a prendersi il terzo ma deve difendersi dagli attacchi di Martin che non si accontenta.

A due giri dalla fine, quando aveva un ampio vantaggio, Bastianini cade alla curva 2 mettendo finendo sulla ghiaia una gara dove aveva ipotecato la vittoria. Con un altro protagonista fuori dai giorni, all’ultimo giro Bastianini approfitta del cambio di direzione alla curva 5 per superare Martin assicurandosi il secondo posto e il comando della classifica generale.

Il prossimo 23 ottobre si torna di nuovo in azione col Gran Premio Liqui Moly de Teruel, appuntamento che si svolgerà sempre al MotorLand. Lowes vincerà ancora? I piloti dello SKY Racing Team VR46 torneranno alla carica? Scoprilo insieme a noi!

I primi 10 classificati:

 1. Sam Lowes (EG 0,0 Marc VDS)
 2. Enea Bastianini (Italtrans Racing Team) + 4.195
 3. Jorge Martin (Red Bull KTM Ajo) + 4.340
 4. Jake Dixon (Petronas Sprinta Racing) + 9.298
 5. Remy Gardner (Onexox TKKR SAG Team) + 14.765
 6. Marcos Ramirez (Tennor American Racing) + 15.130
 7. Hector Garzo (Flexbox HP 40) + 15.192
 8. Joe Roberts (Tennor American Racing) + 17.024
 9. Tetsuta Nagashima (Red Bull KTM Ajo) + 19.000
 10. Simone Corsi (MV Agusta Forward Racing) + 20.206

Clicca qui per vedere tutti i risultati completi.

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!