Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
3 giorni fa
By motogp.com

Morbidelli punta al bis e al titolo di vicecampione

Mir si presenta da campione in carica ma sei candidati si batteranno sulle montagne russe portoghesi per gli altri due posti del podio

Prima dell’ultima gara di questo appassionante 2020 una certezza già c’è: Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) è entrato nella storia del motociclismo e del MotoGP™ conquistando il titolo mondiale, il primo per Suzuki dopo 20 anni. Al Grande Prémio MEO de Portugal però non mancheranno i motivi come la possibilità di vedere la casa di Hamamatsu conquistare la triplice corona.

La tenacia e la grinta, il cuore e l’intensità non gli sono mai mancate. A Valencia lo ha dimostrato ancora una volta che Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) vuole chiudere alle spalle dello spagnolo neo iridato. Il titolo di vicecampione del mondo per Frankie sarebbe un ottimo viatico in vista del 2021.

Il romano però dovrà fare attenzione a una serie di avversari che hanno il suo stesso obiettivo, a iniziare da Alex Rins (Team Suzuki Ecstar), staccato di soli quattro punti. Lo spagnolo vuole migliorare quarto posto del Gran Premio de la Comunitat Valenciana aspirando a rende il 2020 un’annata ancora più speciale per la casa giapponese.

Per la seconda posizione finale però non è lotta a due, infatti, Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) non va sottovalutato. Il portacolori della Casa di Iwata è staccato di 15 punti dal suo collega del team guidato da Razlan Razali. Compito non facile ma è obbligatorio provarci.

La seconda metà di stagione ha regalato più delusioni che gioie a Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT) che ora si trova a due punti da Viñales e a 17 da Morbidelli. Stessi punti – 125 – anche per Andrea Dovizioso (Ducati Team) che in gara percorrerà i suoi ultimi 25 giri in sella alla Ducati ufficiale. Il forlivese vuole dire addio a Borgo Panigale lasciando un bel ricordo di sé nel team con cui ha trascorso ben otto stagioni. Ce la farà? Ai titoli di coda con la Rossa vedremo anche il suo compagno di squadra Danilo Petrucci (Ducati Team).

La matematica tiene ancora in gioco per il secondo posto finale anche Pol Espargaro (Red Bull KTM Factory Racing). Lo spagnolo della Casa austriaca arriva in Portogallo forte dei due terzi posti ottenuti nei due round valenciani.

Per guardare con fiducia al 2021 è molto importante terminare bene il 2020: questo è il pensiero di Jack Miller (Pramac Racing). L’australiano si prepara al passaggio in Ducati ufficiale dove continuerà a fare squadra con Francesco Bagnaia. Al termine di una stagione per lui difficile, anche Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP) vuole terminare al meglio questa stagione complicata tanto dentro come fuori dal paddock.

Non perderti neanche un istante delle tantissime emozioni dell’ultimo Gran Premio del 2020! Lo spettacolo inizia alle 11:10 di venerdì 20 novembre!

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!

Consigliati