Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
8 giorni fa
By Repsol Honda Team

Pol Espargaro: “Sono nel posto giusto al momento giusto”

Si avvicina l’inizio di una nuova avventura per il neo pilota HRC che condivide le sue aspettative per il 2021

Lui stesso definisce l’ingresso al Repsol Honda come il culmine di una carriera sportiva celebrata con numerosi podi, vittorie e un titolo mondiale in Moto2. L’ufficio stampa della formazione ufficiale della casa alata intervista il nuovo arrivato Pol Espargaro, più determinato che mai ad affrontare questa nuova esperienza.

"Questi colori sono la gloria per me. Sono dove tutti i piloti vogliono essere per avere successo. Da quando ero in 125cc, Moto2™ o anche MotoGP™ ho visto questa moto sul podio quasi ad ogni gara. Vedere il mio numero su questi colori è incredibile" spiega lo spagnolo.

Come ogni sportivo, Pol è impaziente di riprendere la competizione, ancor di più ora che salirà su una moto diversa: "Sicuramente sarà difficile. Tutte le MotoGP™ lo sono. Questa è una moto compatta, ad asse corto quindi un po' più nervosa e aggressiva. Può essere un po' complicata in certi momenti ma poi saprà dare la svolta in altri punti. Mi piace frenare tardi e ho visto che tutti i piloti che hanno guidato una Repsol Honda, riescono a frenare molto tardi e in modo molto aggressivo. Si addice molto al mio stile di guida”.

La stagione deve ancora iniziare ma Espargaro ha già le idee chiare su quali siano i suoi obiettivi di cui fanno parte vittorie, podi e perché no, anche la motivazione per vincere un titolo mondiale: “Spero anche di contribuire a mantenere vincente il DNA di questa moto”.

Ad accoglierlo al box ci sarà Marc Marquez, il pilota che insieme alla Honda ha dominato il campionato negli ultimi anni. “Fare squadra con Marc è stato uno dei motivi per cui ho deciso di passare al Repsol Honda. Mi sono divertito a lottare con lui nelle categorie inferiori ma ho anche sofferto”. Pol continua sottolineando quanto, la rivalità col connazionale, gli abbia permesso di migliorare come pilota.

Quindi, entrare a far parte del Repsol Honda è un sogno che si avvera per il più giovane dei fratelli Espargaro: "Fin dall'inizio sapevo dove volevo andare, dove avrei voluto essere per mettermi alla prova e dimostrare di che cosa sono capace. Il modo migliore per farlo è far parte della migliore squadra del mondo, con la migliore moto e accanto al miglior pilota. Credo di arrivare al team Repsol Honda nel momento migliore della mia carriera. Essere dove si vuole essere al momento giusto significa realizzare un sogno, quindi sì, sto realizzando il mio”.

Ancora qualche settimana e poi vedremo finalmente Pol Espargaro in sella alla RC213V, impegnato a tenere alto il nome della casa alata.

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!

Consigliati