Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
23 giorni fa
By motogp.com

Il vento disturba lo Shakedown. Bradl è il più veloce

Il collaudatore HRC fa la differenza in una giornata dove le condizioni meteo mettono in difficoltà collaudatori e Rookie

Il vento ha sfiorato i 40km/h e, di conseguenza, ha sporcato la pista influenzando le prime ore della giornata. A piazzarsi in testa alla classifica dei tempi è il tedesco Stefan Bradl (Repsol Honda Team), pur essendo quattro secondi più lento dal miglior riferimento stabilito da Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) nei test svolti in Qatar nel 2020.

Il tedesco ha continuato a migliorare il suo ritmo ad ogni passaggio firmando 1:55.614 – con 1.2 secondi di vantaggio rispetto al rivale più diretto. Bradl ha provato un telaio in carbonio, lo stesso con cui ha finito in modo brillante la scorsa stagione.

La presenza di sabbia in pista non ha garantito la stessa aderenza ma, per fortuna, il vento si è calmato nel pomeriggio dopo il tramonto continuando comunque a giocare un ruolo importante nello svolgimento dell’azione in pista.

Ad ogni modo, è stata una giornata memorabile per i tre debuttanti della MotoGP™. Il campione del mondo in carica della Moto2™, Enea Bastianini (Avintia Esponsorama Racing), è riuscito a scendere in pista dopo aver rischiato di non poter raggiungere Doha a causa del risultato di un tampone. Il romagnolo si è sottoposto a diversi test potendo raggiungere poi il Losail International Circuit in tempo per lo Shakedown. Bastianini è stato il più veloce degli esordienti terminando col quarto tempo, 1:58.051, a meno di due secondi e mezzo da Bradl. Con 35 giri all’attivo, La Bestia inizia con determinazione la sua esperienza in classe regina.

Non è statto niente male la prima uscita di Luca Marini (SKY VR46 Avintia) in classe regina. Il pesarese firma l’ottavo tempo piazzandosi a 2”7 dal capolista dopo aver completato 33 giri. Ci sono ancora cinque giorni di test, il vice campione del mondo della Moto2™ ha ancora tempo per migliorarsi.

Più complesso invece l’esordio di Jorge Martin (Pramac Racing) che incassa già la prima caduta dopo aver preso un dosso all’uscita della curva 3 ma, per fortuna, è rimasto illeso. Lo spagnolo ha tagliato il traguardo 31 volte nel corso di venerdì pomeriggio, finendo la sua giornata inaugurale in classe regina con un 1:58.875. L’obiettivo del neo arrivato al Pramac è quello di migliorare e nei prossimi giorni spera di poterlo fare anche grazie a condizioni meteo più agevoli.

Anche Lorenzo Savadori (Aprilia Racing Team Gresini) si sta preparando alla sua prima stagione completa come pilota della MotoGP™ in sella alla nuova RS-GP. Così come riportato dal nostro inviato in Qatar, Simon Crafar, la casa di Noale presenta una moto con un pacchetto completamente nuovo. È dotata di un nuovo motore che offre maggiore potenza, un’unità della sella, uno scarico superiore e inferiore insieme a un’unità di coda, aerodinamica anteriore e, inoltre, un dispositivo holeshot collegato al leveraggio posteriore.

In breve, l’Aprilia 2021 è nuova di zecca. Savadori non è stato raggiunto in pista dal compagno di squadra Aleix Espargaro che ha scelto di rinunciare alla giornata di venerdì. Il romagnolo ha allora provato la moto del #41 terminando al settimo posto e un miglior tempo da 1:58.273.

C’è stata un’altra novità interessante: il ritorno di Cal Crutchlow alla Yamaha ma in qualità di collaudatore. Il britannico ha condiviso la pista con i colleghi Katsuyuki Nakasuga e Kohta Nozane, godendosi il suo primo giorno da test rider.

Michele Pirro, collaudatore del Ducati Lenovo Team, termina la giornata a 5 millesimi di secondo da Bastianini, al quinto posto. Il pugliese ha provato le moto di Jack Miller, Francesco Bagnaia e Johann Zarco (Pramac Racing) durante lo Shakedown. Ducati debutta con nuove ali, sicuramente la casa bolognese ci proporrà altre innovazioni durante i test in Qatar.

Sylvain Guintoli e Takuya Tsuda hanno girato con le GSX-RR del Team Suzuki Ecstar. Il duo ha finito rispettivamente al nono e al 12° posto. Joan Mir e Alex Rins saranno in scena nel corso dei prossimi giorni. Dopo aver conquistato il titolo piloti e quello a squadre nel 2020, riusciranno a ripetersi nel 2021?

Il MotoGP™ Legend Dani Pedrosa ha lavorato al box Red Bull KTM Factory Racing. Lo spagnolo termina il venerdì con l’11° posto nella classifica dei tempi. Lo spagnolo ha completato 34 giri e sarà raggiunto dai suoi quattro compagni di squadra per affrontare i prossimi giorni di test.

Col vento che ha causato diversi problemi durante lo Shakedown, il test del Qatar, già impegnato e vitale, sta per diventare ancora più importante. Sabato 6 marzo tutti i piloti saliranno sulle rispettive MotoGP™ per la prima volta nel 2021. Speriamo che le condizioni siano più miti per poter assistere alla miglior azione.

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!