Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
13 giorni fa
By motogp.com

Savadori, un rookie ‘avvantaggiato’

Ripercorriamo la carriera del romagnolo che nel 2021 affronterà la sua prima stagione in MotoGP™ da pilota ufficiale Aprilia

L’inizio di una nuova stagione del Campionato del Mondo MotoGP™ si sta avvicinando. Abbiamo già assistito ai Test in Qatar e, prima, abbiamo visto la presentazione del Aprilia Racing Team Gresini ed è ormai ufficiale: Lorenzo Savadori è il pilota della formazione italiana.

Il romagnolo condividerà il box col veterano Aleix Espargaro, pronto ad affrontare la sua quinta stagione con Aprilia. Al Losail International Circuit il catalano ha registrato tempi molto competitivi dimostrando la validità degli sviluppi apportati alla RS-GP. Savadori, durante la presentazione del team, ha confessato di osservare con attenzione ciò che farà il suo compagno di squadra e questo 2021 ha tutti gli ingredienti per diventare un anno speciale per la casa di Noale.

Prima di arrivare al suo debutto ufficiale in classe regina, Savadori ha macinato chilometri sulle piste romagnole, nazionali ed internazionali. Campione in carica del CIV Superbike, il pilota di Cesena ha partecipato alle ultime tre gare del Campionato del Mondo MotoGP™ 2020 per sostituire Andrea Iannone. Quello di Sava è stato un percorso pieno di emozioni che lui stesso ha descritto con queste parole: “Sarebbe un errore non ringraziare Aprilia per questa grande opportunità. So che ho molto da imparare. È una categoria esigente ed è ancora nuova per me”.

Ma, per arrivare ad essere scelto come pilota della classe regina, ha prima dimostrato di essere una promessa del motociclismo italiano anche nel WorldSBK dove ha gareggiato per un breve periodo di tempo. Facendo un ulteriore passo indietro, è stato protagonista nei Campionati regionali e nel Campionato Europeo Mini prima di unirsi alla Red Bull Rookies Cup nel 2007, dove vinse il primo round a Jerez terminando poi la stagione al secondo posto.

Nel 2008 passa al CIV, il Campionato italiano velocità, e vince il titolo al primo tentativo. Nello stesso anno firma anche una gara del Campionato Europeo 125cc ad Albacete e partecipa come wildcard al Campionato del Mondo 125cc al Mugello, a Misano e a Valencia. Le sue prestazioni diventano un trampolino di lancio per fare il salto definitivo nel Campionato del Mondo 125cc come pilota permanente, un anno dopo, col team Fontana Racing.

Il 2009 lo vede terminare solo quattro delle 13 gare disputate ma può vantare un rispettevole nono posto al Gran Premio d’Italia, al Mugello. L’anno successivo resta nella categoria ma entrando nelle fila del team Matteoni C.P. Racing prima di partecipare al Campionato CIV STK e alla Coppa FIM STK1000 nel 2011. Resta nella STK1000 anche nel 2012 e ottiene la sua prima vittoria a Monza e termina la stagione col quinto posto assoluto, un risultato che replica nel 2013. L’anno successivo, è ancora impegnato nella stessa categoria, ma fa un passo avanti terminando al secondo e nel 2015 conquista il titolo di Campione della Coppa FIM STK1000 in sella all’Aprilia grazie a 4 vittorie e a 7 podi.

Un anno dopo approda nel paddock del WorldSBK, dove diventa presto uno dei piloti più competitivi grazie al suo ritmo e alla sua costanza. Nel 2019, Savadori decide di cambiare rotta approdando a nuovo progetto: la Trentino Gresini MotoE, dove disputa la prima edizione della neonata Coppa del Mondo FIM Enel MotoE™.

Un anno dopo il romagnolo ha la possibilità di tornare sulla scena del Campionato del Mondo, più precisamente in classe regina, questa volta in qualità di collaudatore Aprilia. La validità del suo lavoro gli permette di affrontare la prima gara al Circuito Ricardo Tormo di Valencia, affrontando il doppio appuntamento consecutivo sulla stessa pista – il GP d’Europa e il GP della Comunitat Valenciana - e al gran finale di stagione, al GP del Portogallo, come sostituto di Bradley Smith. In seguito alla sospensione di Andrea Iannone, in un primo momento è stato il britannico a sostituire il pilota abruzzese.

Nel 2021 Savadori realizzerà uno dei suoi sogni da pilota: correre in MotoGP™. Di che cosa sarà capace nel suo primo anno da esordiente? Chi si aggiudicherà il titolo di Rookie of the Year tra Savadori, Martin, Bastianini e Marini? Sarà un vantaggio per il cesenate aver già affrontato alcuni Gran Premi con la RS-GP? Le prime risposte le avremo a fine marzo, quando il semaforo si spegnerà e il Barwa Grand Prix of Qatar avrà inizio.

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!

Consigliati