Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
5 ore fa
By motogp.com

Bagnaia, il sogno inizia con un record

Il piemontese firma la pole stabilendo il nuovo primato della pista. Seguono tre Yamaha: Quarta, Viñales e Rossi miglior pilota indipendente

Il primo Gran Premio da pilota del Ducati Lenovo Team non poteva iniziare meglio per Pecco Bagnaia. Consistente nei Test Invernali svolti al Losail International Circuit, anche se sempre un po’ all’ombra del suo compagno di squadra Jack Miller, il #63 frequenta costantemente le prime posizioni durante i turni del Barwa Grand Prix of Qatar e il primo risultato sbalorditivo arriva nella Q2. Pecco è il primo pilota al mondo a scender sotto il muro del 1:52 portando a 1:52.772 il nuovo primato della pista qatariota.

Bagnaia ha battuto l’esercito di Yamaha alle sue spalle assicurandosi la pole position in vista della gara di domenica. Al suo fianco in prima fila scatterà il duo del Monster Energy Yamaha MotoGP: Fabio Quartararo e Maverick Viñales appe 50 millesimi di secondo più lento del francese.

La festa Yamaha viene completata dalla formazione del Petronas Yamaha SRT. Valentino Rossi si tiene sul 1:53 basso per la prima volta tenendosi a 26 millesimi di secondo da Viñales. Un po’ più indietro troviamo Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT), settimo, preceduto dalle GP21 di Miller e di Johann Zarco (Pramac Racing) che ha davvero sbalordito nella FP4 registrando il nuovo record assoluto di velocità massima in MotoGP™: 362,4 km/h.

Rossi apre la seconda fila davanti alle Ducati di Miller e Zarco, mentre il suo amico e compagno di squadra Franco Morbidelli farà lo stesso in terza fila seguito dalla RS-GP di Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) e la GSX-RR di Alex Rins (Team Suzuki Ecstar). Il più grande dei fratelli Espargaro conferma il suo grande feeling con la sua nuova moto e è a soli due millesimi da Morbido, mentre Rins batte il compagno di squadra e Joan Mir per quasi due decimi di secondo.

Si parte con la prima Q2 MotoGP™ del 2021

Il campione del mondo in carica, tuttavia, chiude il divario rispetto al passo dimostrato nella combinata. Passato per la Q1 il maiorchino ha ottenuto il passaggio alla Q2 insieme a Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu), miglior pilota Honda essendosi imposto davanti a Pol Espargaro (Repsol Honda Team). Dopo aver collezionato le prime cadute dell’anno, Polyccio ha evitato di prendere troppi rischi in Q2, essendo l’unico pilota a finire a più di un secondo da Bagnaia.

Il Campione del Mondo in carica della categoria intermedia, Enea Bastianini (Esponsorama Racing) è solo ad un secondo da Pecco, leader della Q2. La Bestia ha mancato la qualifica d’élite per cinque millesimi di secondo, lascia l’amaro in bocca la la dice lunga sul potenziale del romagnolo che scatterà 13°, migliore tra i rookie. Jorge Martin (Pramac Racing) non è stato da meno raggiungendo una velocità di punta vicina a quella record per la pista. Segue i due ducatisti Miguel Oliveira (Red Bull KTM Factory Racing), punta di diamante della KTM in questa qualy.

Le innovazioni dietro il record di velocità firmato da Zarco

In questo Gran Premio il costruttore di Mattighofen non è ancora riuscito a trovare il passo a cui ci ha abituati nel 2020 e trova il resto della sua formazione nella penultima fila con Brad Binder e il duo del Tech3: Danilo Petrucci e Iker Lecuona. Davanti a loro, in sesta fila, troviamo Alex Marquez (LCR Honda Castrol) e suo compagno di fabbrica, Stefan Bradl. Entrambi saranno affiancati da Luca Marini (SKY VR46 Esponsorama Racing). L’ultimo posto sulla griglia andrà al rookie Lorenzo Savadori.

Dopo la raffica di giri e record di velocità che sono stati impostati sabato, sembra aspettarci una gara spettacolare dove veterani e rookie cercando di iniziare la stagione 2021 con grande stile. Non perdere l’evento principale del Barwa Qatar GP alle 19:00 (CET) ora italiana!

La top 10 della Q2:
1. Francesco Bagnaia - (Ducati Lenovo Team) - 1:52.772
2. Fabio Quartararo - (Monster Energy Yamaha MotoGP) - +0.266
3. Maverick Viñales - (Monster Energy Yamaha MotoGP) - +0.316
4. Valentino Rossi - (Petronas Yamaha SRT) - +0.342
5. Jack Miller - (Ducati Lenovo Team) - +0.443
6. Johann Zarco - (Pramac Racing) - +0.514
7. Franco Morbidelli - (Petronas Yamaha SRT) - +0.541
8. Aleix Espargaro - (Aprilia Racing Team Gresini) - +0.543
9. Alex Rins - (Team Suzuki Ecstar) - +0.718
10. Joan Mir - (Team Suzuki Ecstar) - +0.910

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!

Consigliati