Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
16 giorni fa
By motogp.com

Lowes inaugura il 2021 vincendo. Diggia, il podio per Fausto

Il britannico trionfa in solitaria davanti a Gardner. Fabio è terzo riportando la Gresini Racing sul podio in Moto2™ dopo cinque anni

Lo spettacolo entra nel vivo e, oltre alla vittoria di Sam Lowes (Elf Marc VDS Racing Team), ad emozionare gli appassionati di questo sport è il podio di Fabio Di Giannantonio che riporta la scuderia fondata da Fausto Gresini sul podio per la prima volta dal Gran Premio di Aragon del 2016 quando a tagliare per primo il traguardo è stato proprio il britannico, vincitore del primo GP del 2021. Un podio significativo ed emozionante per la Federal Oil Gresini Moto2 che, nella difficoltà di affrontare il primo appuntamento senza il suo fondatore, scomparso poco più di un mese fa dopo aver lottato due mesi contro il Covid-19, dimostra la determinazione con cui porteranno avanti il sogno di quell’ex pilota poi diventato una vera icona del motociclismo. Sul secondo gradino troviamo Remy Gardner al suo primo appuntamento col Red Bull KTM Ajo.

Cronaca di gara

Si spegne il semaforo e inizia lo spettacolo. Balzano all’occhio l’ottimo scatto di Marco Bezzecchi (SKY Racing Team VR46) e di Bo Bendsneyder (Pertamina Mandalika SAG Team), il romagnolo, quarto in qualifica, dopo poche curve si trova in testa seguito da Lowes che, a sua volta, si trova l’olandese attaccato alle ruote.

Poco più indietro, Diggia fa un ingresso deciso su Raul Fernandez (Red Bull KTM Ajo). Pur essendo un rookie lo spagnolo si è preso il sesto tempo in qualifica e dimostra anche in gara di potersi battere con i pezzi grossi della categoria. Non accusa troppo il cambio di categoria nemmeno Celestino Vietti (SKY Racing Team VR46) che, scattato dalla decima casella, non teme veterani come Jorge Navarro (MB Conveyors Speed Up) e va alla caccia di Gardner.

Marcos Ramirez (American Racing) si ritira al primo giro, il dolore al braccio infortunatosi sabato non gli permette di portare avanti la corsa. Intanto il rookie Fernandez si mantiene nel gruppo dei primi tre osservando da vicino il sorpasso di Lowes su Bezzecchi per prendere il comando. Guarda e impara, così all’ingresso della curva 1 del terzo giro, lo spagnolo mette le sue ruote davanti a quelle del romagnolo portandosi al secondo posto.

Inizia il quarto giro e il britannico imposta la sua fuga verso la vittoria. Intanto Gardner e Jake Dixon (Petronas Sprinta Racing) entrano in gabarre per la quarta piazza ed è l’australiano ad avere la meglio mentre Joe Roberts (Italtrans Racing Team) è alle loro spalle. In ottava piazza troviamo Diggia, autore del giro da 1:59.590, il più veloce in gara mentre imposta la rimonta.

Alla sestima tornata Gardner prova a prendere Bezzecchi e il suo terzo posto ma il romagnolo risponte e difende la posizione. Nel frattempo finisce la gara di Lorenzo Baldassarri (MV Agusta Forward Racing).

A cinque giri dalla fine la gara di Xavi Vierge (Petronas Sprinta Racing) termina alla curva 10 nel tentativo estremo di difendersi dal sorpasso all’interno impostato da Aron Canet (Inde Aspar Team). Più indietro, poco fuori dalla zona punti rivediamo un bel duello tra Lorenzo Dalla Porta (Italtrans Racing Team) e il rookie Tony Arbolino (Liqui Moly Intact GP).

Negli ultimi passaggi, Bez riparte alla carica e attacca Raul Fernandez, approfitta del rettilino principale, all’inizio del penultimo giro, per ipotecare il podio ma ben presto deve fare i conti con Diggia che prima supera lo spagnolo e poi aspira al terzo posto. In testa al gruppo c’è Lowes che continua indisturbato quando riceve un track limits ma con oltre due secondi di vantaggio da Gardner, il suo rivale più diretto, non mette in pericolo il bottino da 25 punti.

All’ultimo giro della gara è chiaro: il terzo posto è una sfida tra Bez e Diggia. Il romano entra con decisione sul romagnolo e tenta la fuga e a decidere il podio è al photofinish. Fabio Di Giannantonio è terzo, un modo speciale per onorare la memoria di Fausto Gresini.

Assente Simone Corsi (MV Agusta Forward Racing) che nel giorno delle qualifiche si è fratturato il polso sinistro. Trattandosi di una frattura composta non servirà nessun intervento chirurgico ma questo infortunio, unito a quello alle costole che lo accompagna già àda prima del viaggio in Qatar, costringe il romano a rinunciare alla prima gara del 2021.

L’appuntamento con la categoria intermedia è tra sette giorni, il prossimo 4 aprile, sempre al Losail International Circuit. Chi pensi che vincerà il prossimo appuntamento? Scoprilo insieme a noi!

I primi 10 classificati:

1. Sam Lowes (Elf Marc VDS Racing)
2. Remy Gardner (Red Bull KTM Ajo) + 2.260
3. Fabio DiGiannantonio (Federal Oil Gresini Racing Moto2) + 5.228
4. Marco Bezzecchi (SKY Racing Team VR46) + 5.241
5. Raul Fernandez (Red Bull KTM Ajo) + 6.145
6. Joe Roberts (Italtrans Racing Team) + 6.786
7. Jake Dixon (Petronas Sprinta Racing) + 8.721
8. Marcel Schrotter (Liqui Moly Intact GP) + 10.911
9. Bo Bendsnyder (Pertamina Mandalika SAG Team) + 12.493
10. Jorge Navarro (MB Conveyors Belt Speed Up) + 16.800

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!