Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
17 giorni fa
By motogp.com

Arbolino mette il turbo: “Voglio fare un passo avanti”

Il milanese si allena con la moto da cross per arrivare a Jerez al massimo della forma. Il potenziale c’è e Tony va a caccia di risultati

Tony Arbolino (Liqui Moly Intact GP), vice campione del mondo in carica della classe leggera, mantiene alta la guardia e, nella settimana che precede il Gran Premio Red Bull de España, si è allenato al Motocross Dorno dove Stefano Padovani l’ha intervistato e gli ha scattato alcune foto durante il suo allenamento.

Cambiare categoria è un processo che richiede tempo e la tappa al Circuito de Jerez-Angel Nieto sarà una delle più impegnative per il milanese che è andato a punti solo in due occasioni da quando è impegnato nel mondiale, ed è accaduto nella doppietta del 2020. Un professionista conosce i propri punti deboli ed è per questo che per limarli intensifica la preparazione: “Jerez sarà una gara dura, fisicamente è molto importante prepararsi bene – spiega Arbolino - Ho fatto una buona preparazione sia a casa che con la moto e mi è servito tanto”.

Nei primi tre Gran Premi disputati nella categoria intermedia, Tony è andato a punti in una sola occasione, al Gran Premio di Doha, fermandosi al 16° posto al GP inaugurale e in quello del Portogallo, risultati incoraggianti ma che mira a migliorare ancora: “Voglio fare un grande passo avanti a Jerez perché ci tengo a chiudere un altro bel weekend. So che ci sono le possibilità e dobbiamo trovare il modo di farlo”.

La forza mentale è uno dei punti chiave del lombardo che già in passato ha dimostrato di saper gestire la pressione. Il motocross è una disciplina praticata da molti piloti impegnati nelle diverse categorie del Campionato del Mondo MotoGP™ e Arbolino spiega quali benefici trae da questa disciplina: “Sono pronto psicologicamente per questa gara, sarà una pista molto dura quindi ho bisogno di allenarmi un po’. Il motocross permette di allenare molto le braccia, la gestione dei riflessi e il controllo delle situazioni al limite. Ho voluto farlo prima di Jerez perché era il momento giusto”.

Tra pochi giorni Tony avrà la possibilità di dimostrare la validità del lavoro svolto in questi mesi misurandosi su una pista impegnativa ma altrettanto divertente. L’appuntamento col Gran Premio Red Bull de España è dal 29 aprile al 2 maggio. Il milanese entrerà in scena, insieme agli altri piloti della Moto2 venerdì, a partire dalle 10:55 quando inizierà il primo turno di libere.

Photo credits: Stefano Padovani

Segui tutte le sessioni, guarda le interviste esclusive, le gare storiche e tanti altri fantastici contenuti: tutto col VideoPass!

Consigliati